Recensioni

Billy Bragg / Joe Henry – Shine a Light

Billy Bragg e Joe Henry sono protagonisti di un progetto intelligente

Due grandi della canzone d’autore americana impegnati in un progetto tanto semplice quanto geniale: Billy Bragg e Joe Henry lo hanno concepito e concretamente realizzato nel corso di un lungo viaggio in treno da Chicago a Los Angeles. Come racconta Joe Henry, le tracce del Cd sono state registrate qualcuna sulla piattaforma del treno, qualcuna sul treno stesso, altre, la maggior parte, nelle sale delle stazioni.
Perché si tratta di un progetto intelligente? Perché con una manciata di canzoni riesce a compendiare mirabilmente la storia della canzone americana legata al viaggio e agli hobos (vagabondi senzatetto che per tutto il territorio degli Stati Uniti, in treno e per scelta di vita, viaggiavano alla ricerca di se stessi e di avventura); dispone di un repertorio ingente quanto prezioso, la canzone americana di viaggio in ferrovia, e fa parte di un mito, quello del viaggio, appunto, in lungo e in largo attraverso gli immensi spazi del paese e da una costa all’altra degli States.
Il disco di cui parliamo comprende tredici perle pescate da tale repertorio, scritte o semplicemente interpretate in passato dai più grandi del folk americano. Ecco i titoli: “Rock Island Line” – Traditional (Recorded by Lead Belly, Lonnie Donegan); “The L&N Don’t Stop Here Anymore” – Jean Ritchie; “The Midnight Special” – Traditional (Lead Belly); “Railroad Bill” – Traditional (Riley Puckett); “Lonesome Whistle” – Hank Williams; “KC Moan” – Traditional (The Memphis Jug Band); “Waiting for a Train” – Jimmie Rodgers; “In the Pines” – Traditional (Lead Belly, The Louvin Brothers); “Gentle on My Mind” – John Hartford (Glen Campbell, Aretha Franklin); “Hobo’s Lullaby” – Goebel Reeves (Woody Guthrie); “Railroading on the Great Divide” – Sara Carter (The Carter Family); “John Henry” – Traditional (Doc Watson); “Early Morning Rain” – Gordon Lightfoot.
L’idea del disco è partita da Billy Bragg, che in una intervista (pubblicata su Buscadero n°392, Settembre 2016), sulla “Railroad song” sostiene: “Le railroad songs sono una tradizione molto antica, prendi “In the Pines”, una canzone tradizionale, nasce in omaggio alle ferrovie. Adesso è tutto cambiato.  La tratta ferroviaria tra Chicago a San Antonio, ha due treni al giorno. Ma non ci sono passeggeri su quei treni, solo merci. L’America sta dimenticando le ferrovie, in un certo senso.”
Brevissima annotazione biografica riguardante Bragg e Henry, a beneficio di chi ancora non ha avuto l’opportunità di conoscere il valore dei due cantanti e songwriters. Il primo, classe 1957, è cantautore, chitarrista e attivista politico di origine inglese. Il suo ultimo disco di inediti, Tooth and nail del 2013, è disco pressoché imperdibile, un prezioso esempio di ciò che il talento di Bragg è capace di creare.
Joe Henry: da produttore discografico ha lavorato tra gli altri con Susan Tedeschi, Elvis Costello, Allen Toussaint, Rodney Crowell, Bonnie Raitt e Billy Bragg. Come cantautore ha quattordici uscite discografiche alle spalle, l’ultima delle quali, Invisible hour, opera decisamente pregevole e originale, gravita all’interno dell’universo musicale della migliore canzone americana d’autore.

About the author

Giovanni Graziano Manca

Giovanni Graziano Manca

Pubblicista, poeta, ha collaborato e collabora alla redazione di numerose riviste cartacee e web scrivendo di musica, poesia, letteratura, cinema ed altro. Ha pubblicato alcuni volumi di poesia (In direzione di mete possibili, Lieto Colle, 2014; Voli in Occidente, Eretica, 2016) e uno di racconti brevi (Microcosmos, Sole, 2013). Vive a Cagliari, meravigliosa città del Mediterraneo.

error: Sorry!! This Content is Protected !!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Con questo sito acconsenti all’uso dei cookie, necessari per una migliore navigazione. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai su https://www.sound36.com/cookie-policy/

Chiudi