Warning: sprintf(): Too few arguments in /web/htdocs/www.sound36.com/home/wp-content/plugins/wp-user-avatar/includes/class-wp-user-avatar-functions.php on line 668
Recensioni

Aspic Boulevard – Memory Recall of a Replicant Dream


Warning: sprintf(): Too few arguments in /web/htdocs/www.sound36.com/home/wp-content/plugins/wp-user-avatar/includes/class-wp-user-avatar-functions.php on line 668

Warning: sprintf(): Too few arguments in /web/htdocs/www.sound36.com/home/wp-content/plugins/wp-user-avatar/includes/class-wp-user-avatar-functions.php on line 668

Rock cosmico e kraut rock, progressive d’antan, elettronica, raffinatissimo pop sono il marchio distintivo di questa formazione

Marco Barrano (oltre a cantare e a suonare la chitarra e  il basso suona vari tipi di tastiera, anche elettronica) e Alessandro Barrano
(Batteria, street drums, tammorra, cajon, darbuka, djambe, bongos, rainstick, windchimes, homemade devices) sono gli artefici del progetto
Aspic Boulevard, che esce il 7 di Maggio p.v. con l’album “Memory Recall of a Replicant Dream”.
Il disco esce per l’etichetta inglese Blow Up Records (distribuzione Goodfellas) rappresentata nel nostro paese da A Buzz Supreme.
Blow Up Records è specializzata in  alternative music, Dancefloor anni ’60 (boogaloo/funk/psych), New wave, Indie, Artrock e Musica Elettronica.
Il cd degli Aspic (dodici brani per circa quaranta minuti di suoni futuristici) si fa ascoltare con molto interesse, essendo fondato su sonorità e suggestioni musicali che in anni non recentissimi hanno contribuito all’evoluzione del rock e del pop internazionale. Si tratta di musica che ‘racconta” e che lascia molto spazio all’immaginazione dell’ascoltatore e alle, diciamo così, interpretazioni individuali; potrebbe fungere da colonna sonora di qualche film fantascientifico, dal momento che tra i solchi prevalgono le atmosfere liquide create dalla strumentazione elettronica. Apprendiamo che il duo siciliano utilizza strumentazioni vintage come keyboards e drum machine analogiche, registratori a nastro, circuit bending e soprattutto dispositivi sonori (di progettazione personale) fatti con scatole di legno, molle e microfoni a contatto, e cosi via.
Rock cosmico e kraut rock, progressive d’antan, elettronica, raffinatissimo pop sono il marchio distintivo di questa formazione.
Un disco interamente strumentale e forse non per il gradimento di tutti, quello dei fratelli Barrano, ma certo non privo di spunti musicali interessanti.

About the author


Warning: sprintf(): Too few arguments in /web/htdocs/www.sound36.com/home/wp-content/plugins/wp-user-avatar/includes/class-wp-user-avatar-functions.php on line 668

Warning: sprintf(): Too few arguments in /web/htdocs/www.sound36.com/home/wp-content/plugins/wp-user-avatar/includes/class-wp-user-avatar-functions.php on line 668

Giovanni Graziano Manca

Pubblicista, poeta, ha collaborato e collabora alla redazione di numerose riviste cartacee e web scrivendo di musica, poesia, letteratura, cinema ed altro. Ha pubblicato alcuni volumi di poesia (In direzione di mete possibili, Lieto Colle, 2014; Voli in Occidente, Eretica, 2016) e uno di racconti brevi (Microcosmos, Sole, 2013). Vive a Cagliari, meravigliosa città del Mediterraneo.

error: Sorry!! This Content is Protected !!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Con questo sito acconsenti all’uso dei cookie, necessari per una migliore navigazione. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai su https://www.sound36.com/cookie-policy/

Chiudi