News

Aiutiamo il Progresso!

Stefania Pucci
Scritto da Stefania Pucci

La Chute e il Progresso chiedono oggi aiuto per portare avanti una storia che ha ancora bisogno di essere raccontata, per continuare a essere e resistere anche nel prossimo decennio

Nel mare magnum delle chiusure e restrizioni causate dal lockdown, particolarmente dolorosa è la situazione dei circoli culturali, che, al momento, non vedono via d’uscita dalla semplice chiusura tout court.
Tutti questi luoghi, perlopiù gestiti da volontari o da associazioni senza scopo di lucro, sono diventati negli anni luoghi di aggregazione primaria per una larga fascia della popolazione. Nelle periferie, nei luoghi più lontani dalla cultura d’elite, in cui guadagnare è un miraggio e la sopravvivenza un’arte, i circoli e le associazioni che si sono create al loro interno, hanno organizzato corsi, promosso laboratori, organizzato concerti e spettacoli teatrali ovunque, portando nuovi input e conoscenze a fasce della popolazione spesso dimenticate dallo Stato e dalla politica.
Il Circolo Il Progresso è uno di questi.
Costituito nel 1915 è, nelle loro parole “un centro permanente di vita associativa, a carattere volontario, democratico, pluralista e antifascista”.
Dai primi laboratori di teatro degli anni ’80 e ’90, ai corsi per ragazzi, dai primi corsi di alfabetizzazione informatica alla scuola di musica, dai corsi del Teatro d’Almaviva di Duccio Bianchini ai corsi di tango e danze popolari, in ogni virgola delle esigenze culturali e ricreative del quartiere in cui ha sede il Progresso c’è. Ogni giorno, con impegno e dedizione, il Circolo c’è, esistendo e resistendo e portando arte in luoghi che di arte usualmente non parlano.
Il Progresso è anche sede invernale dei concerti dell’Associazione Culturale La ChuteLa Chute ha costruito negli anni un cartellone che ha permesso di vedere a Firenze ogni tipo di musica, dai grandi nomi del panorama internazionale come Lee Ranaldo o l’ormai habitué Howe Gelb, alle più interessanti e ricercate realtà italiane, come Cesare Basile e i suoi Caminanti o il piano punk di Giacomo Toni.
La Chute e il Progresso chiedono oggi aiuto per non morire, per portare avanti una storia che ha ancora bisogno di essere raccontata, per continuare a essere e resistere anche nel prossimo decennio.
Nell’immagine i dati per la donazione, che essendo erogazione liberale in favore di un circolo culturale, gode di importanti sgravi fiscali.

Stefania Pucci per Circolo Il Progresso e Associazione Culturale La Chute
http://www.circoloilprogresso.it/
https://www.facebook.com/progressofirenze.circoloarci
https://www.facebook.com/assculturaleLaChute

About the author

Stefania Pucci

Stefania Pucci

error: Sorry!! This Content is Protected !!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Con questo sito acconsenti all’uso dei cookie, necessari per una migliore navigazione. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai su https://www.sound36.com/cookie-policy/

Chiudi