Cookie Policy

Recensioni

Vallanzaska – Orso Giallo

Scritto da Red

Questo è un cofanetto di eclettica ironia di attualità sociale

Come parlare dei Vallanzaska se non fargli gli auguri per questo 25ennale della loro carriera? E che compleanno!!! Un nuovo disco da sfornare che ormai, confessiamo, ha già qualche mese all’attivo ma ahimè penso che resterà attualissimo per tanto tempo.
Si intitola “Orso Giallo” questo cofanetto di eclettica ironia di attualità sociale. Lo ska che incontra il funky e il pop italiano macchiandosi dell’America dei The Specials (forse prendendo da loro il costume di un certo modo di fare più che i suoni), andando alla ricerca (finalmente) di novità con brani “trasgressivi” come “Dubai” o “Soia” e restando comunque ligi al dovere e alla casta con brani assolutamente portanti come “Assessore” di cui abbiamo il video ufficiale… oppure “Bella” o “Ladri di cani”.
Interessante l’ironia con i nostri che parlano dell’ISIS o di Trump… e ci vuole tantissima intelligenza per giocare in questo modo e altrettanta profondità per non lasciarsi offendere o scambiare il tutto con della banale comicità. L’ombra e il marchio di Elio E Le Storie Tese ahimè è fin troppo evidente ma la personalità dei nostri milanesi è assai ricca di carriera ed esperienza per poter giocare con lo stile e la forma canzone a proprio piacimento. E lo dimostrano nelle liriche come nelle melodia: i Vallanzaska ballano con comodità tra quello che che ci si aspetta da questo genere e quello che sinceramente in Italia ancora dura fatica ad arrivare. Ed è tutto nostro l’errore e la pigrizia di restare ancorati dai famosi Elio del santo pop italiano quando invece, il teatro canzone colorato di ska della Milano che ha fatto storia, vive e di buona salute da anni e anni… e questo “Orso Giallo” ne è una degna rappresentanza. A tutto volume!!!

About the author

Red

error: Sorry!! This Content is Protected !!