Cookie Policy

A propos de Recensioni

UGO MAZZEI: il suo nuovo doppio disco

Annalisa Nicastro

Limpida catastrofe sotto la luce tenue dei pensieri. Opaca luce di sole sotto il buio nero di una stella che si spegne, il rosso fuoco di una bomba e un sacchetto di monete d’oro per comprare l’anima al passante.
Metafore che raccolgo e che invento dopo l’ascolto ripetuto di un disco che mi regala voglia di viaggiare verso un sogno fatto di semplicità.
Eccolo tra le mie mani questo nuovo/doppio lavoro del cantautore siciliano UGO MAZZEI. Un titolo che segna lunghi passi di distanza tra il significato e il significante, tra il disegno di un pensiero e quello della speranza: “ADIEU SHANGRI-LA”.
Cosa sia una Shangri-La non ci è dato sapere. Ricerce tra interviste e frasi rilasciate dall’autore, dal suo ufficio stampa e da tutto il gran sentire che c’è in giro, traggo le mie conclusioni: isola felice, acqua nel deserto, ombra sotto il sole. Stereotipi che forse non piacerebbero a Mazzei ma che con poco sforzo mi regalano il senso utile di un posto che il titolo stesso saluta in francese: delicato ed elegante, come appunto tutto questo lavoro che si dipana lungo dieci canzoni.
Un doppio disco, ben suonato, ben registrato (anche se personalmente amo meno “ferro” e più ovatta morbida nei suoni), una voce calda, profonda che raccoglie a pieno i tratti indispensabili della canzone d’autore italiana e accompagna con enfasi ed emozione i testi impegnati ma mai troppo pesanti.
Un disco dedicato dunque all’ambiente, ecologico nel sapore quanto nella denuncia. Questo mondo violentato dal potere e dall’industrializzazione, dal denaro quanto dalle guerre.
Un doppio CD in cui l’autore racchiude sia le tracce finali, lavorate e arrangiate per il mercato, sia la radice di ogni brano che ci lascia ascoltare piano e voce per sentirne la bozza e scoprirne la genesi.
Pop, musica leggera e canzone d’autore miscelate a dovere per rendere merito ad un pubblico attento a diversi punti di vista e di ascolto.
Un disco su cui soffermarsi, senza chiedergli originalità e innovazione e senza aspettarsi nulla che arrivi all’improvviso o che mai sia stato sentito prima. Non è questa la ricetta vincente. C’è solo semplice quanto leggera voglia di creare musica secondo le linee portanti della propria anima, parlando al suo cuore prima e alla gente poi. Senza pretendere niente, Ugo Mazzei sa emozionare…e il suo messaggio di tutela e di attenzione vero problematiche davvero importanti, forse, rischia di venir soffocato da una scrittura ermetica e troppo metaforica, meravigliosa ed efficace per un viaggio tutto personale che punti dritto al benessere e alla pace dei sensi.
Premo di nuovo play…

Gianluca Clerici

About the author

Annalisa Nicastro

Annalisa Nicastro

Mi riconosco molto nella definizione di “anarchica disciplinata” che qualcuno mi ha suggerito, un’anarchica disciplinata che crede nel valore delle parole. Credo, sempre e ancora, che un pezzetto di carta possa creare effettivamente un (nuovo) Mondo. Tra le esperienze lavorative che porterò sempre con me ci sono il mio lavoro di corrispondente per l’ANSA di Berlino e le mie collaborazioni con Leggere: Tutti e Ulisse di Alitalia.
Mi piacciono le piccole cose e le persone che fanno queste piccole cose con amore e passione

error: Sorry!! This Content is Protected !!