Cookie Policy

Recensioni

The Selfish Cales – Throw Your Watch To The Water

Fortunato Mannino

più che ascoltare un album uscito nel 2015 si ha la sensazione di ascoltare un lost album di fine anni ’60!

Uno dei più grandi nemici dell’uomo, nonché il più grande truffatore di tutti i tempi, è il Tempo! Scorre da sempre inesorabile lasciando dietro di sé rimpianti e nostalgie. Regola ogni cosa, ogni azione e quando ci si ferma a pensare… i giorni più belli sono dietro di noi. Concetto che la cultura hippy aveva intuito e che è ben rappresentato nella scena iniziale di Easy Rider quando i protagonisti, poco prima di partire per quel che sarà il loro ultimo viaggio, buttano via il tirannico orologio. Utopia pura!
Pensieri, riflessioni, automatiche empatie scattate, quasi immediatamente, nel momento in cui Simone de La Concertini Di Musica Brutta mi ha proposto l’ascolto di Throw Your Watch To The Water. Sulla copertina del cd campeggia un orologio in fondo al mare insieme al suo carico simbolico e… l’ascolto è stato automatico.
L’album è dei The Selfish Cales, gruppo torinese attivo dal 2010 che, come facilmente si intuisce, ci catapulta nelle atmosfere magiche della psichedelia.
E lo fa nel modo giusto! Il gruppo ricrea le atmosfere, le sonorità ma, allo stesso tempo, le rigenera e più che ascoltare un album uscito nel 2015 si ha la sensazione di ascoltare un lost album di fine anni ’60! Psichedelia, garage, liriche che definirei bozzetti impressionisti ed un sitar ad impreziosire gli arrangiamenti di I believe in magic e Imaginary Journey ci regalano un nostalgico, quanto gradevole, viaggio nel tempo.
Un gioiellino che gli amanti della psichedelia dovrebbero far proprio, nonché un altro bel segnale proveniente dal nostro variegato e affascinante universo underground.
Throw Your Watch To The Water, album uscito lo scorso febbraio, lo potete trovare in free download sulla piattaforma bandcamp, anche se consiglio sempre l’acquisto: se la musica ci piace dobbiamo ricordare che i musicisti non vivono d’aria e arte! Un altro buon motivo per cui suggerisco l’acquisto è il packaging che, in questo caso, è molto elegante e fuori dal comune.

 

About the author

Fortunato Mannino

Fortunato Mannino

error: Sorry!! This Content is Protected !!