Cookie Policy

Soundcheck

The Collettivo – Modern By Contract

Annalisa Nicastro

Un ritorno sulla scena underground musicale in grande spolvero. Li abbiamo aspettati, finalmente sono tornati!

Quattro anni dopo il loro primo Ep “Something about Mary Quant”, The Collettivo tornano sulla scena musicale con il loro secondo album “Modern by Contract”.
Un album divertente, estroso e affabile ma, soprattutto suonato benissimo. Non è un album classico, forse anche perché The Collettivo non sono un gruppo classico: suonano dei riff degni dei migliori anni ’80 in cui la New Wave andava alla grande.
Circa 35 minuti di pura musica che ormai non va più di moda, ma che è sempre bella da ascoltare. L’album del gruppo campano contiene, oltre gli inediti, anche una cover dei Depeche Mode. Troviamo infatti, “Just can’t Get Enough” che nell’album viene intitolata in maniera abbreviata “Just Can’t”.
Fanno ballare, fanno divertire in tutto e per tutto e non c’è una canzone che può essere passata avanti. Venature Rock su un ritmo stile Micheal Jackson le troviamo nella canzone “Saturday Night Life”.
Cantato in lingua inglese con testi molto intrecciati però al proprio territorio campano, basti pensare alla traccia “Train to Piscinola”, fermata ferroviaria dell’hinterland napoletano, dove si incalza contro una situazione sociale del posto molto sentita.
The Collettivo si conoscono per le loro frecciatine, ricordiamo che nel precedente album, intitolarono una loro traccia così: “We don’t like The Muse” manifestando una indole a non avere inibizioni o freni di sorta. Un ritorno sulla scena underground musicale in grande spolvero.
Li abbiamo aspettati, finalmente sono tornati. Ora sotto con i live, dove sicuramente li si può apprezzare meglio notando tutta l’energia che trasmettono.

Marco Pesacane

Videoclip: “Kill The Killers”:

Artista: The Collettivo
Titolo Album: Modern By Contract
Label: Materia Principale

Sito: http://www.thecollettivo.com
Facebook: https://www.facebook.com/pages/The-Collettivo/36834706119

Track-List

1 – Winter blue
2 – Kill The Killers
3 – Put the monster in the spot light
4 – Train to Piscinola
5 – You hell and garbage smell
6 – Master of love
7 – Loser
8 – Saturday Night Life
9 – Second class showman

About the author

Annalisa Nicastro

Annalisa Nicastro

Mi riconosco molto nella definizione di “anarchica disciplinata” che qualcuno mi ha suggerito, un’anarchica disciplinata che crede nel valore delle parole. Credo, sempre e ancora, che un pezzetto di carta possa creare effettivamente un (nuovo) Mondo. Tra le esperienze lavorative che porterò sempre con me ci sono il mio lavoro di corrispondente per l’ANSA di Berlino e le mie collaborazioni con Leggere: Tutti e Ulisse di Alitalia.
Mi piacciono le piccole cose e le persone che fanno queste piccole cose con amore e passione

error: Sorry!! This Content is Protected !!