Sound&Vision

STEVE WILSON & WILSONIAN’S GRAIN @ Teatro Ristori, Verona

Nicola Barin
Scritto da Nicola Barin

Apre con un concerto magnifico la stagione jazzistica del Teatro Ristori di Verona che accompagnerà anche quest’anno gli appassionati di jazz con un programma di indubbio interesse.
Anche se la versione originale della formazione di Steve Wilson, che ha debuttato nel 2014, è stata leggermente rimaneggiata, Uri Caine sostituisce Orrin Evans e Ulysses Owen subentra a Bill Stewart, ovviamente la qualità non è diminuita.
La serata si avvia in maniera decisa con un brano di Thelonious Monk, Well You Needn’t, tema sghembo e chorus velocissimo che permette a Wilson di manifestare la sua maestria con diteggiature spedite, timbro acuto e violento per una rilettura contemporanea di Monk. Già dal primo brano le dinamiche sono chiare: Caine nelle retrovie supporta con una una grande vena blues il sassofonista della Virginia, che instaura un forte interplay con Owen, vero propulsore dell’intero gruppo: sonorità virulenta e decisa e notevoli capacità ritmiche.
Anche nella successiva traccia, che omaggia lo spirito “free” di Jimmy Giuffre, gli scambi sono veloci e fondati su un atletismo musicale inusuale.
La coppia Okewo/Owen (storico duo ritmico del quartetto del trombettista Tom Harrell) sviluppa una telepatia magica coadiuvata dalla storica frequentazione.
Si continua con gli omaggi, con la rivisitazione di Blue Sphere di Monk, con una mirabile introduzione di Caine e la torrenziale pioggia di note di Wilson.
Sorpresa gradita e fuori programma della serata la presenza tra il pubblico del sassofonista americano Jesse Davis che viene invitato a salire sul palco per unirsi alla band in un paio di brani be-bop: i due sassofonisti che si inseguono e si sfiorano nelle loro improvvisazioni.
Un post-bop irriverente e maturo che sa unire alle grandi doti tecniche un afflato tra i componenti che ha dell’incredibile. Attendiamo con impazienza la prossima data di questa emozionante stagione jazzistica.

Articolo di Nicola Barin
Fotografie di  Alessandra Isalberti

Steve Wilson: sassofono tenore e soprano
Uri Caine: pianoforte
Ugonna Okewo: contrabbasso
Ulysses Owen: batteria
06.11.2018 Teatro Ristori, Verona

About the author

Nicola Barin

Nicola Barin

error: Sorry!! This Content is Protected !!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Con questo sito acconsenti all’uso dei cookie, necessari per una migliore navigazione. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai su https://www.sound36.com/cookie-policy/

Chiudi