Cookie Policy

Recensioni

ShadowParty – ShadowParty

Claudio Prandin
Scritto da Claudio Prandin

Un disco convincente che rappresenta una valida rivisitazione della New Wave

Capita a volte di incontrare un vecchio amico che non si vedeva da tanti anni e provare sensazioni differenti: la felicità di rispolverare bei ricordi e la nostalgia per un passato ormai lontano ed irripetibile; ed è esattamente quello che ho provato ascoltando questo disco che mi ha riportato ai fasti della New Wave, un movimento musicale e culturale che negli anni ’70 e ’80 ha regalato davvero tante emozioni.
Gli ShadowParty sono un gruppo nato a Boston dall’incontro di musicisti relativamente giovani che hanno recentemente collaborato con band storiche di quel periodo: Josh Hager e Jeff Friedl attualmente suonano nei mitici Devo mentre Tom Chapman e Phil Cunningham militano nei New Order. E’ facile capire che le ispirazioni siano comuni a tutti e che sia stato facile trovare un punto di condivisione da cui partire: l’approccio infatti è senz’altro New Wave con chitarre solide e prive di fronzoli, loop di tastiere a disegnare jingle ballabili e la batteria elettronica nervosa e disarticolata che colora i brani. Il risultato è un album diretto, orecchiabile e piuttosto solare che non si limita a riproporre le sonorità degli anni ’80 ma li rielabora e li ammoderna, un po’ come stanno facendo ultimamente i Simple Minds.
L’apripista immerge l’ascoltatore nel giusto mood e lo carica di energia con un ritornello adatto per le discoteche: “We’ve got a reason to celebrate”. Sooner Or Later e Present Tense cominciano con un gingle di tastiera mooooooolto anni ’80 mentre Even So è l’unica traccia che si discosta dalle altre: sembra infatti un brano acquoso, come se provenisse dal fondo dell’oceano ed è forse l’unico momento poetico e di grande enfasi malinconica. Spicca in Truth e nella splendida Reverse The Curse la bellissima voce femminile di Denise Johnson che ha collaborato anche con i Primal Scream.
Shadowparty non nasconde segreti né formule magiche ma si limita a fare quello che deve fare un buon album: proporre belle canzoni.

TITOLO CD ShadowParty
BAND ShadowParty
ETICHETTA Mute Records
ANNO PRODUZIONE 2018
GENERE MUSICALE New Wave

 

About the author

Claudio Prandin

Claudio Prandin

error: Sorry!! This Content is Protected !!