Cookie Policy

MusicToGo Recensioni

Al FICTIO di Chieti è passato il SISMA dei REKKIABILLY

Annalisa Nicastro

Qualcosa che ha poco a che fare con un piccolo circolo ARCI e quella tiepida quanto ricca scena della musica d’autore, folk, blues che tanto sta bene tra le quinte di un “teatro di posa” come quello del FICTIO Club di Chieti.
Qualcosa che ha poco a che fare anche con del vino pregiato e con le salubri passeggiate nella memoria di grandi artisti nel grande secolo di musica vera e genuina che passava in Italia…e non solo.
Qualcosa che ha poco a che fare anche con una piccola cittadina di provincia poco abituata alle trasgressioni di sorta…anche se oggi il santo FaceBook ci porta ovunque in qualunque modo e tempo. E nonostante questo molti restano a piedi…
Quella sera, iniziata come sempre, è finita a tarda notte quando ancora gli strumenti suonavano in piedi dall’alto dei tavolini in legno, la gente che aveva il sano respiro del divertimento che muoveva tempi e che batteva mani, quando un contrabbasso dall’alto del bancone deve incrinarsi un poco altrimenti tocca il soffitto…quando la tromba di Riccardo La Torre e il sax di Lidia Bitetti non hanno alcuna paura a spingere note e a disegnare origami in gran stile nonostante l’ora tarda e il centro cittadino a due passi che dorme come un bimbo nell’ovatta…e poi il gigante buono preciso come uno svizzero chiamato Joe Leali, al contrabbasso, fedele compagno di un rullante, che a Guido Vincenti basta e avanza un rullante per dare respiro a tutti i suoni percussivi che servono ad incorniciare ritmo, calore ed energia firmata dai testi e dalle melodie di Dario Mattoni.
Quel Sabato, al FICTIO Club di Chieti sono passati in formazione completa i REKKIABILLY!!!

Reduci da un lunedì d’autore con Ernesto Bassignano all’ARCILIUTO di Roma: altra scena simile, altro copione, stessa storia e stesse ovazioni…dopo una settimana passata in studio per la produzione di un INEDITO in VINILE che uscirà a breve e disponibile solo su prenotazione…dopo un concerto in un altro locale della vicina Pescara in simbiosi con la scena rock’n’roll abruzzese, tutti assieme per ricordare il grande GUY PORTOGHESE..dopo tutto questo i 5 sempregiovani di Bari e provincia hanno portato il loro mondo di ritmo e di energia tra le mura dello storico locale di Chieti.
Un concerto ricco di scena e divertimento, esilarante e ironico, energico e senza sosta…sempre in tiro, quasi stancante fisicamente anche per chi non ha mai smesso di guardare, ascoltare, ballare…cioè praticamente tutti quella sera…e la stanchezza è pura teoria che è andata persa, tempo di una sigaretta e di una pausa al gusto di birra per riprendere, in totale armonia acustica e priva di microfoni, all’ingresso del locale, sul bancone e sulle sedie, aizzando la folla che ha rapito la musica dei REKKIABILLY ancora e ancora, ha tenuto il tempo, ha cantato…ha vissuto una grande serata che forse pochi si aspettavano.
Il tour promozionale di questo grande disco dal titolo “BANANA SPLIT” continua e porterà i Rekkiabilly anche al famoso SZIGET Festival di Budapest il prossimo Agosto.
Ennesima conferma e improvvisa scoperta…segni indelebili per quella che si sta consacrando come una delle più importanti realtà Rock’n’Roll e Rockabilly del nostro paese pop-italico.

Adesso attendiamo questo VINILE che presto sarà dato in pasto alla critica. Un nuovo singolo stampato in copie limitate solo su VINILE. Per comprarlo? Aspettiamo che ci dicano qualcosa…i REKKIABILLY

 

Luisa Lorna

About the author

Annalisa Nicastro

Annalisa Nicastro

Mi riconosco molto nella definizione di “anarchica disciplinata” che qualcuno mi ha suggerito, un’anarchica disciplinata che crede nel valore delle parole. Credo, sempre e ancora, che un pezzetto di carta possa creare effettivamente un (nuovo) Mondo. Tra le esperienze lavorative che porterò sempre con me ci sono il mio lavoro di corrispondente per l’ANSA di Berlino e le mie collaborazioni con Leggere: Tutti e Ulisse di Alitalia.
Mi piacciono le piccole cose e le persone che fanno queste piccole cose con amore e passione

error: Sorry!! This Content is Protected !!