Cookie Policy

Pop Corn

Rock Bazar

Annalisa Nicastro

Sono storie da ascoltare,cominciate a sfogliare il libro!

Vi ricordate quel mondo del rock che era provocazione allo stato puro? In cui gli eccessi dei protagonisti erano la regola? Se avete voglia di rivivere un po’ di quei sapori e di quel mondo oggi quasi scomparso, vi consiglio di leggere “Rock Bazar”, un gran bel libro di Massimo Cotto edito dai tipi di Vololibero.
L’autore ha una sconfinata conoscenza del mondo del rock, lo ha già dimostrato nella fortunata trasmissione radiofonica, intitolata sempre Rock Bazar, che è andata in onda su Virgin Radio. Questa trasmissione ha talmente appassionato gli ascoltatori che le storie sono state immortalate e raccolte nel libro di cui stiamo parlando.
575 sono le storie più strane, bizzarre, originali degli ultimi 60 anni di rock, che potete leggere a vostro piacimento, iniziando dalla fine o dal mezzo. Vi troverete in mezzo alle leggendarie feste dei Queen, ai misteri di Sid Vicous e Brian Jones o al primo comunicato stampa dei Nirvana firmato da Kurt Cobain.
Scoprirete la vera storia di the Spaghetti Incident, o come è nata la Duck Walk di Chuck Berry, oppure cosa c’è dietro a The Day The Music Died, immortale verso di American Pie.
In Rock Bazar ci sono proprio tutti i mostri sacri del rock e qualunque curiosità avete su uno dei protagonisti in questo libro la troverete. E poi vi chiederete ma è verità o leggenda? Vi assicuro che questo non cambierà il valore di quello che state leggendo, in fondo che importa…alle volte la realtà supera la fantasia!
La bravura di Massimo Cotto sta poi anche nel come le racconta queste storie, ha un modo diretto poco romanzato e senza fronzoli, volutamente radiofonico che cattura l’attenzione attraverso inediti e curiosità. Sono storie da ascoltare,cominciate a sfogliare il libro!

Annalisa Nicastro

Rock Bazar
Massimo Cotto
Vololibero Edizioni

424 pagine, 19,90 euro

About the author

Annalisa Nicastro

Annalisa Nicastro

Mi riconosco molto nella definizione di “anarchica disciplinata” che qualcuno mi ha suggerito, un’anarchica disciplinata che crede nel valore delle parole. Credo, sempre e ancora, che un pezzetto di carta possa creare effettivamente un (nuovo) Mondo. Tra le esperienze lavorative che porterò sempre con me ci sono il mio lavoro di corrispondente per l’ANSA di Berlino e le mie collaborazioni con Leggere: Tutti e Ulisse di Alitalia.
Mi piacciono le piccole cose e le persone che fanno queste piccole cose con amore e passione

error: Sorry!! This Content is Protected !!