Sound&Vision

Rino Zurzolo @ Kingston Music Club (Caserta)

Rino Zurzolo suona quasi avvinghiato allo strumento, dà l’impressione che la musica lo attraversi completamente.

Venerdì 4 dicembre, sul palco del Kingston Music Club di Caserta la grande magia della musica di uno straordinario contrabbassista: Rino Zurzolo.
Accompagnato da 6 musicisti tra i più bravi dello scenario musicale attuale: Elisabetta Serio (pianoforte), Riccardo Veno (sax), Ciccio Merolla (Percussioni) Valentina Crimaldi (flauto traverso) Gianfranco Campagnoli (tromba) e Mariano Barba (batteria), Zurzolo ha presentato quello che lui stesso all’inizio del concerto ha definito come “un viaggio musicale”.
Infatti la sua musica è un perfetto mix tra repertorio sinfonico, frammenti di musica etnica, sudamericana, jazzistica e  splendidi momenti di assolo di ogni strumento sul palco con il quale Zurzolo e il suo contrabbasso (uno strumento antico risalente al ‘700, regalo di suo padre all’inizio della sua carriera) sembra che “dialoghino“ in un’alchimia di note e di musicalità visto che lo “orienta” verso tutti gli altri strumenti sul palco a seconda di chi ha l’assolo o la parte principale musicale del brano stesso.
Sul  palco, in un’immancabile look nero (“Non è casuale, con il nero mi sento a mio agio, artisticamente è un colore puro, più leggero, la parte pesante del corpo si annulla…”) lo storico contrabbassista che ha accompagnato Pino Daniele in tutti I suoi più grandi successi, collaborato con artisti del calibro di Chet Baker, Billy Cobham, Steve Gadd, Trilok Gurtu, Gaber, Mia Martini, Francesco De Gregori e molti altri, inizia il concerto con tre  brani del suo ultimo disco “Rino Zurzolo Live in concert” : “Incipio”, “Kantu Nou” e “Alkindi” che rappresentano l’essenza di parte della sua produzione musicale.
Con “Garcilaso” sale sul palco Gianfranco Campagnoli, dando prova della sua grande bravura musicale, per “Sinavis” e ”Porta di Mare” Rino Zurzolo chiama sul palco la bravissima Valentina Crimaldi rendendo davvero straordinaria la musicalità di questi due brani. Ad essi si aggiunge la ritmica delle percussioni di Ciccio Merolla per “Disizzu è Mare” e subito dopo un assolo di Riccardo Veno, applauditissimo dal pubblico presente.
Ma la magia arriva con l’assolo di Rino Zurzolo. In un silenzio totale e una delle composizioni per Contrabbasso più complesse mai ascoltate, Zurzolo dà prova del suo eccezionale talento di musicista e di compositore, suonando un mix di “temi” che rievocano la musica di Pino Daniele, il suo più grande amico come lo definisce lui stesso, al quale dedica questo assolo. Zurzolo suona in un modo assolutamente unico, quasi avvinghiato allo strumento e dando l’impressione che la musica lo attraversi completamente.
L’omaggio a Pino Daniele continua con “Anna verrà con le note di Elisabetta Serio e quelle struggenti del flauto di Valentina Crimaldi, che strappano un lunghissimo ed emozionato applausi del pubblico presente.
Il concerto si conclude con “Papiri”, “Grand Tour” e un applauditissimo “Flou” con il quale l’Artista, che si concede poco ai concerti prediligendo più l’attività in studio e l’insegnamento (attualmente è docente al Conservatorio di Musica di Benevento) saluta il pubblico entusiasta.

 

 

About the author

Annamaria De Crescenzo

Annamaria De Crescenzo

Amante del ballo praticamente da sempre, la sua vita ludica è cambiata con l'incontro fortuito con una Nikon, ora riempie i vuoti lasciati dal ballo facendo foto e scrivendo recensioni sugli eventi musicali.

error: Sorry!! This Content is Protected !!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Con questo sito acconsenti all’uso dei cookie, necessari per una migliore navigazione. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai su https://www.sound36.com/cookie-policy/

Chiudi