Sound&Vision

Queen Of Bulsara @ Casa della Musica (NA)

Il mito dei Queen rivive ancora

Sabato 10 ottobre, alla Casa della Musica di Napoli, si è tenuto un concerto-evento per celebrare i 10 anni di QueenItalia, la community ufficiale dei fan dei Queen, e i 40 anni di “A Night at the Opera”, album capolavoro della band.
Protagonisti assoluti della serata i Queen of Bulsara, la prima band tributo in Campania fondata  alla fine del 2006 da Ottavio Liguori, la quale  in quasi 10 anni della loro attività sia in Italia che all’estero, è stata capace  di far rivivere il mito dei Queen e soprattutto del loro indiscusso leader Freddie Mercury.
Ad un anno dalla loro formazione, vengono menzionati non solo dalle più importanti community del web dedicate ai Queen ma anche dai rispettivi fan club UFFICIALI del quartetto inglese, ovvero l’italiano wewillrockyou.it e l’internazionale queen word.com, consacrandoli tra le tribute band più importanti.
Il 26 marzo 2011 i Queen of Bulsara mettono in scena, al teatro Mediterraneo di Napoli, lo spettacolo intitolato “The Story”-La storia dei Queen in musica: lo show celebra il quarantennale  dei Queen e racconta la loro storia in musica con brani tratti dal primo all’ultimo album, con costumi che ricordano i vari look della band e con scenografie e proiezioni di video musicali in sincrono con la perfomance live. Il 26 Novembre 2011, scelti e definiti come una delle migliori tribute band italiane, si esibiscono suonando al 1° QUEEN DAY ufficiale italiano a Modena: l’evento benefico viene sponsorizzato e sostenuto dal sito ufficiale dei Queen queenonline.com, dalle loro pagine ufficiali dei maggiori social network oltre che dal fan club italiano wewillrockyou e dalla community Queenitalia.
Il 2014 la band in  scena al Teatro Cilea di Napoli un nuovo spettacolo. Questa volta, anche i restanti membri della band impersonano fedelmente sotto tutti i punti di vista i veri QUEEN, curando sempre più ogni dettaglio musicale e scenografico per rendere il tributo ai loro idoli ancor più coinvolgente, emozionante e suggestivo.

Lo show di sabato sera è stato preparato in ogni particolare, dai brani scelti, al trucco e parrucco indossati da ogni componente della band, agli abiti di scena che hanno caratterizzato i vari tour dei Queen, come il The Works Tour dell’84’ e Il Magic Tour dell’86. Il risultato e’ strabiliante: oltre al talento vocale e interpretativo del vocal leader Vincenzo Castello che ripropone non solo l’interpretazione dei brani sullo stile di Freddy Mercury ma anche gli stessi gesti, movenze, il modo di porsi con energia sul palco, di  comunicare con il pubblico, oltre che  una straordinaria somiglianza fisica con  il grande leader dei Queen, si avverte una straordinaria attenzione alle versioni dei brani da riproporre, in quanto non c’è mai  un’interpretazione personale dei pezzi ma solo versioni assolutamente fedeli alla produzione musicale dei QUEEN, che siano versioni da disco o versioni tratte dai live più famosi, oltre a usare la strumentazione fedele a quella usata dalla stessa Band, come la Red Special, la famosa chitarra di Brian May.
Moltissimi i brani presentati al pubblico intervenuto numerosissimo  nonostante la pioggia incessante, coinvolto ed emozionato dal primo all’ultimo brano visto che non ha mai smesso di cantarne ogni parola e di tenerne il ritmo dalla prima all’ultima nota. Solo per citare alcuni dei 25  successi  interpretati magistralmente dalla bravura dei musicisti presenti sul palco  (Ottavio Liguori drums & backing vocals,  Vito Di Costanzo guitar & backing vocals,Stefano Di Meglio bass guitar & backing vocals, Salvio Schiano piano & keyboards) e dalla voce di Vincenzo Castello lead vocals & extravaganzas: Somebody to love, Don’t stop me now,Save me, Another one bites the dust, A king of Magic, Innuendo, Who wants to live Forever, Radio Ga ga , stop me now ,I want to break free (con uno straordinario Vincenzo Castello in parrucca e seno finto come nella performance originale della band) una splendida interpretazione di Bohemian Rhapsody e per concludere con  We Will rock you (con tutto il pubblico a tenerne il ritmo )  e la chiusura dello show prima avvolgendosi nella bandiera della Union Jack, poi cantando We are The Champions con tutto il suo pubblico, e salutando il pubblico sulle note di God save the Queen  in mantello regale e corona.
Alla fine del concerto negli occhi del pubblico si poteva leggere la stessa unica emozione: I QUEEN VIVRANNO PER SEMPRE !!

Testo e Foto di Annamaria De Crescenzo – SpectraFoto


About the author

Annamaria De Crescenzo

Annamaria De Crescenzo

Amante del ballo praticamente da sempre, la sua vita ludica è cambiata con l'incontro fortuito con una Nikon, ora riempie i vuoti lasciati dal ballo facendo foto e scrivendo recensioni sugli eventi musicali.

error: Sorry!! This Content is Protected !!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Con questo sito acconsenti all’uso dei cookie, necessari per una migliore navigazione. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai su https://www.sound36.com/cookie-policy/

Chiudi