Cookie Policy

News

PRIMAVERA SOUND FESTIVAL 2013 mancano pochi giorni all’inizio

Annalisa Nicastro

Ad una settimana di distanza dal “best festival ever” vi riportiamo alcune brevi news e il calendario completo degli eventi che coinvolgeranno gli artisti italiani presenti al festival.
Nel frattempo fonti certe ci danno migliaia di festivalieri in partenza dallo stivale per Barcellona: anche quest’anno sarà un grande Primavera Sound!
E Dopo Barcellona sarà la volta dell’Optimus Primavera Sound di Porto.

SECRET SHOW ALLA SALA APOLO
Mercoledì 22 maggio si terrà un concerto a sorpresa alla Sala Apolo di Barcellona: il nome della band verrà rivelato solamente alle 22.00, poco prima dell’inizio del concerto. Per assistere al concerto non sarà necessario essere accreditati PrimaveraPro, ma soltanto riservare un posto qui: http://portal.primaverasound.com
L’ingresso sarà consentito fino ad esaurimento posti.

I CONCERTI ALL’AUDITORI ROCKDELUX
Anche quest’anno l’Auditori Rockdelux sarà uno dei luoghi topici del Primavera Sound 2013. Vi si terranno i concerti di Christopher Owens, Daniel Johnston, Ethan Johns, Mulatu Astatke (venerdì 24 maggio) e Apparat, Dexys, Nils Frahm, Pantha Du Prince & The Bell Laboratory (sabato 25 maggio).
L’unico di questi concerti a richiedere una prenotazione sarà quello di Daniel Johnston: si potrà prenotare il biglietto il giorno stesso del concerto dalle 15 presso la biglietteria del Parc del Fòrum.
I possessori dell’accredito PrimaveraPro potranno prenotarsi già da adesso sempre presso http://portal.primaverasound.com
Ad essi saranno riservati un massimo di 500 posti. I rimanenti posti saranno a disposizione dell’intero pubblico del festival fino ad esaurimento posti.

BENEFIT PER I POSSESSORI DELL’ACCREDITO PRIMAVERAPRO
I possessori dell’accredito PrimaveraPro hanno la possibilità di riservare un posto per i concerti della rassegna Primavera als Clubs in programma lunedì 20, martedì 21, mercoledì 22 e domenica 26 alla Sala Apolo, La[2] e al Club BARTS.
Ogni giorno saranno a loro riservati 500 posti e per il party di chiusura previsto per domenica 26 oltre a questi 500 posti ve ne saranno altri 500 disponibili al BARTS.
http://portal.primaverasound.com

“ITALIAN SOUND RENESSAINCE”: GLI ARTISTI ITALIANI AL PRIMAVERA SOUND 2013
Come abbiamo già avuto modo di dirvi saranno 3 gli artisti italiani scelti dalla direzione artistica del Primavera Sound per partecipare al festival: i pratesi Blue Willa, i giovanissimi torinesi Foxhound e il trio italo-americano honeybird & the birdies.
Le tre formazioni italiane, nei giorni del festival, oltre al concerto sull’adidas originals stage del Primavera Sound, si esibiranno anche in altri luoghi e contesti. Questo il programma band per band:

Blue Willa
23 maggio – ore 15.00 – Italian Reception @ Hotel Diagonal Zero (in acustico)
23 maggio – ore 19.30 – adidas Originals Stage @ Parc del Fòrum
25 maggio – ore 11.00 – Primavera al Parc @ Parc de la Ciutadela

honeybird & the birdies
23 maggio – ore 15.00 – Italian Reception @ Hotel Diagonal Zero (in acustico)
24 maggio – ore 19.30 – adidas Originals Stage @ Parc del Fòrum
26 maggio – ore 11.30 – Primavera al Parc @ Parc de la Ciutadela

Foxhound
22 maggio – ore 9.10 – Smint Stage
23 maggio – ore 15.00 – Italian Recenption @ Hotel Diagonal Zero (in acustico)
24 maggio – ore 19.30 – adidas Originals Stage @ Parc del Forum
26 maggio – ore 12.15 – Primavera al Parc @ Parc de la Ciutadela

Blue Willa
Progetto artistico proveniente da Prato, nato sulle ceneri dei già noti Baby Blue, che col proprio debutto discografico nel gennaio 2013 ha meritato la copertina de “Il Mucchio Selvaggio”. Il disco, omonimo, è uscito per l’etichetta Trovarobato ed è stato prodotto artisticamente dalla visionaria Carla Bozulich (Evangelista, The Geraldine Fibbers, Scarnella, Ethyl Meatplow).
Le affinità tra la band e Carla tracciano un percorso trasversale tra Pixies e Diamanda Galás, Kurt Weill e Iggy Pop, melodie mediterranee e richiami di nativi americani, fantasticherie tra Poe e Calvino, rumori inquietanti, animali, campane, gitani, punk.
Il loro sound è multiforme e spazia da dolci melodie, ad opera della splendida voce di Serena Alessandra Altavilla, a nevrotici e vertiginosi riff chitarristici: elementi e sentimenti punk, noise, folk, hardcore, cabaret e blues malato forniscono l’ossatura alle canzoni che ne scaturiscono.
Blue Willa, un buco nero che si nutre di emozione ed energia.
http://www.bluewilla.com

Foxhound
Foxhound, un quartetto di ventenni dalla maturità artistica straordinaria per l’età; un quartetto proveniente da Torino, ma musicalmente così onnivoro ed eterogeneo da poter inglobare influenze internazionali in maniera estremamente spontanea.
Insomma: quattro navigati artisti, “stranieri” ma con cittadinanza italiana.
Il loro è un live che attraversa a sguardo fisso il mare di gruppi emergenti, puntando altrove, oltre confine, attraversandolo e arrivando a dimostrarci che è possibile navigare oltre ai propri orizzonti ottici senza rischiare di affogare.
Dal 25 gennaio 2013 Concordia, loro album d’esordio, viene distribuito a livello internazionale dalla storica Rough Trade.
http://www.foxhoundband.com

honeybird & the birdies
Gli honeybird & the birdies sono un trio italo-americano attivo sulle scene dal 2007 e composto da personaggi eccentrici come uccellini e dolci come il miele.
Los Angeles, Catania e Torino sono le città da cui provengono; voci, charango, chitarra, ukulele, basso, xuxuca e percussioni sono gli strumenti usati per una miscela energica di sonorità brasiliane, indie-rock, psichedelia tropicalista e punk.
Il loro album You Should Reproduce è uscito nell’ottobre 2012 per Trovarobato e vede la produzione artistica di Enrico Gabrielli (Calibro 35, Mariposa) ed il mix di Tommaso Colliva.
Hanno rappresentato l’Italia al festival Eurosonic nel gennaio del 2013, sono stati ospiti del festival “Cherchez la Femme” di Bratislava ad aprile e si sono esibiti sul palco del concerto del Primo Maggio a Roma.
http://www.honeybird.net

About the author

Annalisa Nicastro

Annalisa Nicastro

Mi riconosco molto nella definizione di “anarchica disciplinata” che qualcuno mi ha suggerito, un’anarchica disciplinata che crede nel valore delle parole. Credo, sempre e ancora, che un pezzetto di carta possa creare effettivamente un (nuovo) Mondo. Tra le esperienze lavorative che porterò sempre con me ci sono il mio lavoro di corrispondente per l’ANSA di Berlino e le mie collaborazioni con Leggere: Tutti e Ulisse di Alitalia.
Mi piacciono le piccole cose e le persone che fanno queste piccole cose con amore e passione

error: Sorry!! This Content is Protected !!