Cookie Policy

Sound&Vision

Pat Metheny @ Arena Derthona

Annalisa Nicastro

forte è l’intenzione di collegare i diversi elementi musicali fra loro per creare unità

La 5^ edizione della manifestazione Arena Derthona, nella suggestiva cornice del Parco del Castello di Tortona, si è aperta Domenica 15 Giugno 2014, con l’esibizione del chitarrista statunitense Pat Metheny.
Fin dagli inizi nel 1975, il musicista ha abbracciato vari generi, dal Jazz al Fusion al Rock
strumentale, influenzandoli e trasformandoli attraverso contaminazioni derivanti dai mondi più disparati, quali ad esempio, la musica brasiliana di Milton Nascimiento, passando per Ennio Morricone, Jim Hall e Wess Montgomery.
Continua è la ricerca di nuove tecnologie, non solo nella musica, ma anche nella realizzazione di nuovi strumenti, molti dei quali entrati di diritto nella storia della liuteria, fino ad arrivare all’Orchestrion, l’orchestra meccanico-digitale con cui ha entusiasmato le platee di tutto il mondo.
Ad accompagnare l’artista sul palco, il Pat Metheny Unity Group, che vede Chris Potter ai fiati, Ben Williams al basso, Antonio Sanchez alla batteria e la new entry Giulio Carmassi, polistrumentista sorprendente.
I brani presentati formano parte dell’ultimo lavoro Kin (← →) che significa famiglia: forte è l’intenzione di collegare i diversi elementi musicali fra loro per creare unità, una Famiglia appunto, estendendo quest’ultimo concetto all’ambito musicale, andando ad esplorare ciò che lega una particolare successione di note o accordi ad un’altra.

Testo di Silvia Amato, Foto di Gianluca Talento

Un particolare ringraziamento a Charly Bergaglio patron di Arena Derthona e Antonella Marautti (Welldone Promotion)

About the author

Annalisa Nicastro

Annalisa Nicastro

Mi riconosco molto nella definizione di “anarchica disciplinata” che qualcuno mi ha suggerito, un’anarchica disciplinata che crede nel valore delle parole. Credo, sempre e ancora, che un pezzetto di carta possa creare effettivamente un (nuovo) Mondo. Tra le esperienze lavorative che porterò sempre con me ci sono il mio lavoro di corrispondente per l’ANSA di Berlino e le mie collaborazioni con Leggere: Tutti e Ulisse di Alitalia.
Mi piacciono le piccole cose e le persone che fanno queste piccole cose con amore e passione

error: Sorry!! This Content is Protected !!