Cookie Policy

Recensioni

Ozric Tentacles – Paper Monkeys

Annalisa Nicastro

Paper Monkeys si discosta leggermente da quel genere progressive psichedelico al quale ci avevano abituato per battere più la strada del dub e dell’elettronica, il tutto sempre amalgamato da quel suono spazioso caratteristico della band

Band attiva dal 1984 che ha spaziato tra progressive rock, psichedelia, elettronica. 28 album all’attivo con dei capolavori come Erpland. Grandi padri dello space rock ogni loro album e’ una cavalcata psichedelica strumentale potente ma anche languida nella chitarra di Ed Wynne.
Paper Monkeys si discosta leggermente da quel genere progressive psichedelico al quale ci avevano abituato per battere più la strada del dub e dell’elettronica, il tutto sempre amalgamato da quel suono spazioso caratteristico della band.
Flying Machines forse è la dimostrazione esatta della strada presa dalla band, una lunga cavalcata tra dub, acido, psichedelia cosmica. Knurl segue la strada delle classiche composizioni della band.
Una serie quindi di composizioni ben costruite e suonate con la solita bravura che gli Ozric hanno impresso nel loro sound da decenni.
Un bell’album per chi ama queste sonorità e la band, ma anche un album che fondamentalmente non decolla che si fa ascoltare ma non regala niente di nuovo. Forse è un pregio perché dopo 28 albums avere una composizione così è quasi da applaudire; Quante band dopo 28 albums possono vantare una qualità sonora del genere? ma è anche vero che dagli Ozric Tentacles ci aspettiamo tutti qualcosa di più
Sicuramente non mi aspetto capolavori tipo Erpland o Jurassic Shift, ma mi aspetto da loro sempre qualcosa che mi sappia emozionare nel profondo.Paper Monkeys è comunque un acquisto che consiglio agli amanti del gruppo.

About the author

Annalisa Nicastro

Annalisa Nicastro

Mi riconosco molto nella definizione di “anarchica disciplinata” che qualcuno mi ha suggerito, un’anarchica disciplinata che crede nel valore delle parole. Credo, sempre e ancora, che un pezzetto di carta possa creare effettivamente un (nuovo) Mondo. Tra le esperienze lavorative che porterò sempre con me ci sono il mio lavoro di corrispondente per l’ANSA di Berlino e le mie collaborazioni con Leggere: Tutti e Ulisse di Alitalia.
Mi piacciono le piccole cose e le persone che fanno queste piccole cose con amore e passione

error: Sorry!! This Content is Protected !!