Cookie Policy

A propos de MusicToGo

One Way Ticket presentano il brano “Non ti ho mai chiesto”

Annalisa Nicastro

Dopo il tour che li ha portati accanto a PLACEBO e PFM
per loro è pronto un nuovo “viaggio di sola andata”


“Non ti ho mai chiesto” non è una canzone, è un’illusione. E’ mossa da una mente universale che lotta e vince lo Zeitgeist, lo spirito del tempo.
Con malcelata presunzione tende all’eternità ed all’ambizione che, qualunque siano le tendenze che velocemente si avvicenderanno, lei resterà sempre lì, pronta a farsi ascoltare.
Perché è una canzone scritta per tutti quelli che hanno intercettato, almeno una volta nella vita, l’ “ombra dell’amore”, in qualunque forma si sia ad essi presentata.
E’ il ritratto dell’amore e della sua volontà di dominare la caducità che lo tormenta. E’ un’illusione insonne fatta di attese e desideri infiniti. Di aspirazione all’eternità e della necessità di credere che qualunque cosa accada, nulla è perduto o lasciato allo strazio del tempo.

“Vaginocrazia”: Ammettiamolo: siamo tutti Fratelli di un’Italia sbagliata, un non-Paese dove la ricerca di esempi morali è difficile come trovare lavoro.  Dopo il varo della legge sul Legittimo Godimento, il mestiere più antico del mondo sembra essere diventato il profilo più ricercato dai cacciatori di teste. Non ci resta che affidarci, anima e corpo, al nuovo che avanza: la Vaginocrazia!

Nei primi mesi del prossimo anno i One Way Ticket usciranno con il concept album “L’infezione”, caratterizzato dalla potenza di fuoco degli strumenti, che sviluppa temi aspri ed attuali. E’ un album concettuale, come si faceva negli anni settanta, che esprime, attraverso liriche e musica, un rigetto totale della situazione in cui versa il mondo oggi, cercando di trovare soluzioni.

Cosa può fare un annuncio su internet? Trovare un padrone ad un cagnolino, per esempio; oppure comprare una macchina ad un buon prezzo, o trovare amici sui social network.. Può anche rendere possibile la nascita di un gruppo rock. Ecco cosa è successo agli One Way Ticket nella primavera del 2003.
L’anno seguente hanno il loro primo contratto per la produzione di un ep con la RedHouse Recordings di Senigallia al quale segue un’intensa attività live che rappresenta per gli OWT la dimensione ideale ancora oggi.
La U.d.U. Records di Giancarlo Passarella produce e distribuisce l’EP degli One Way Ticket “Fase di decollo”. L’accoglienza della critica è molto positiva e il numero dei concerti aumenta fino a portare gli OWT sul palco del Roxy Bar di Red Ronnie nel giugno del 2006. Agli inizi del 2009 i due “acchiappatalenti” per antonomasia, Pergolani e Marengo di Radio Rai li invitano per una puntata di DEMO interamente dedicata a loro e qualche mese dopo li richiamano per un concerto acustico negli studi di Radio Rai a Roma – Saxa Rubra.
La visibilità di questi eventi concorrono a far si che gli OWT abbiano la produzione discografica di un LP che vede la luce a Novembre del 2009; il suo titolo è “Ora et Implora” (Otium Rec/CNI) un album accolto con entusiasmo fortissimo dalla critica. Parte un tour promozionale del disco di circa 50 date in pochi mesi. Durante l’estate del 2010 vengono selezionati per il Liverpool Sound City Festival e varcano i confini dell’Italia suonando a Tirana per l’ Arè Rock Festival. Il 1 Settembre suonano insieme ai PLACEBO di Brian Molko al Foro Boario di Noci (Ba), mentre il 31 Dicembre a Bari sono stati i protagonisti del capodanno assieme al PROGETTO REZOPHONIC e la PFM. Nel 2012 è attesa l’uscita del nuovo album “L’INFEZIONE”. Ad oggi i One Way Ticket hanno all’attivo più di 300 concerti.

ONE WAY TICKETOfficial Site

“Non ti ho mai chiesto” – Official VIDEO

ufficio stampa
PROTOSOUND POLYPROJECT – www.protosound.net
L’ALTOPARLANTE – www.laltoparlante.it

About the author

Annalisa Nicastro

Annalisa Nicastro

Mi riconosco molto nella definizione di “anarchica disciplinata” che qualcuno mi ha suggerito, un’anarchica disciplinata che crede nel valore delle parole. Credo, sempre e ancora, che un pezzetto di carta possa creare effettivamente un (nuovo) Mondo. Tra le esperienze lavorative che porterò sempre con me ci sono il mio lavoro di corrispondente per l’ANSA di Berlino e le mie collaborazioni con Leggere: Tutti e Ulisse di Alitalia.
Mi piacciono le piccole cose e le persone che fanno queste piccole cose con amore e passione

error: Sorry!! This Content is Protected !!