Recensioni

Nosound – Scintilla

Fortunato Mannino

non solo ha tutti i crismi dell’album post rock, ma rappresenta anche una radicale svolta musicale

Nel chiudere la recensione dello splendido live Teide 2390, uscito lo scorso anno, avevamo notato che nel sound del Nosound cominciavano a farsi largo suggestioni post rock. Ad un anno di distanza possiamo dire che avevamo visto giusto. Il nuovo album Scintilla, (uscito  il 2 settembre per la Kscope), non solo ha tutti i crismi dell’album post rock, ma rappresenta anche una radicale svolta musicale.
Una svolta ben sintetizzata sia nella molteplicità di significanti di cui è pregno il titolo stesso dell’album, sia negli umori nostalgici della foto di copertina sulla quale, tra l’atro, campeggia in bianco il disegno di un cuore e di un orecchio. E alla fine, voglio interpretarlo così quest’album, è l’ascolto del cuore che genera quella scintilla che permette di superare le amarezze che, inevitabilmente, la vita regala. Ma, come ho scritto, questa è la fine e prima della fine c’è un percorso lungo dieci brani da seguire. Un percorso ad ostacoli che guarda ai mutamenti sociali che nel corso di questi anni hanno alterato la visione della realtà e modificato, soprattutto, i valori stessi su cui la società si basava.
Due i momenti dell’album che mi piace segnalare. Il primo è Sogno e Incendio, brano scritto e interpretato da Andrea Chimenti. Per la cronaca possiamo dire che è il primo brano pensato e cantato in lingua italiana; possiamo aggiungere che ne è stato tratto uno splendido video diretto da Erika Errante, il resto è retorica, perché la bravura di Andrea Chimenti è indiscutibile. La sinergia tra Video, Testo e Musica è, sicuramente, una delle chiavi di lettura dell’intero album.
The Perfect Wife, potente e, nel contempo, di delicata bellezza, è il brano che per lunghezza e sonorità ricorda le radici dei vecchi Nosound. Come avrete intuito dal titolo, un brano che ci riporta alla stridente discrasia tra ideale e realtà.
Un album più intimista e nostalgico, sicuramente di radicale cambiamento, quello che ci regala Giancarlo Erra. Un album che, impreziosito anche dalla partecipazione di Vincent Cavanagh degli Anathema, ha già riscosso un grande successo in fase di pre-order.

About the author

Fortunato Mannino

Fortunato Mannino

error: Sorry!! This Content is Protected !!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Con questo sito acconsenti all’uso dei cookie, necessari per una migliore navigazione. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai su https://www.sound36.com/cookie-policy/

Chiudi