Recensioni

Nihiling – Egophagus

Fortunato Mannino

Uscito nell’autunno scorso Egophagus , è il secondo Lp del promettente quintetto di Amburgo, i Nihiling. Si tratta di un concept-album dalle atmosfere sinistre

Uscito nell’autunno scorso Egophagus , è il secondo Lp del promettente quintetto di Amburgo, i Nihiling. Si tratta di un concept-album dalle atmosfere sinistre. Tutto ruota intorno a tre figure Lo sconosciuto, l’impulso, il divoratore dell’io (in greco egophagus in tesesco ichfresser ) e ad una lettera misteriosa inviata al Señor Iraola da tale Otto Lanz il cui testo, in lingua tedesca, è pubblicato sul sito del gruppo. Otto Lanz è una figura storica, si tratta di un medico (vissuto tra il XIX e il XX secolo) piuttosto famoso per i suoi studi sull’appendicite e per la sua collezione d’opere d’arte…difficile, secondo me, pensare ad un’identità, non impossibile pensare a uno stereotipo! Mi spiego meglio: il dott. Lanz (figura storica) ha dedicato la sua vita professionale alla ricerca delle cause che provocano le malattie e allo studio del loro funzionamento. Otto Lanz (figura/entità nata nel 2019) si dilunga sulle cause e le conseguenze della scelte dell’Uomo. Informa, il suo interlocutore sul fatto che la fine del mondo è già cominciata anche se…nessuno sembra accorgersene! Tutti aspettano la catastrofe ma la catastrofe è già in atto! E la scienza, una scienza basata soprattutto sull’empirismo, ora non può far altro che registrare la fine dell’umanità. Le affinità, se ci sono, finiscono qui!
La lettera, come dicevo, è volutamente criptica: si fa riferimento all’invenzione di una macchina che rimane, volutamente, misteriosa; non è chiaro il tempo in cui gli avvenimenti si svolgono e soprattutto se Otto Lanz sia una persona o un’entità. Provo, basandomi sul video e sui testi, a dare un’interpretazione: Otto Lanz vive nel futuro e inventa una macchina che gli permette di comunicare con il passato. Partendo da questi presupposti diremo che Lo sconosciuto è probabilmente il Señor Iraola e Otto Lanz l’ichfresser. La comunicazione tra i due è mentale ed mediata dall‘impulso. È così?…Solo i membri del gruppo potrebbero dare una risposta ma…non ci contate troppo visto che il mistero è uno dei loro elementi distintivi!
Le atmosfere inquietanti si colgono già al momento dell’acquisto. Su un fondo nero è disegnato un bosco visto dall’alto. Ed è proprio in un bosco che lo Sconosciuto incontra l’entità!…Ma…andiamo con ordine! Il brano che apre l’album è Antagonist. Mi piace pensare che si tratti del viaggio spazio-temporale dell’Ichfresser. strumentale dalla chiara matrice prog-metal è una cavalcata epica e trionfale che si conclude in lancinanti distorsioni.
Il brano successivo Particle segna, invece, il momento dell’incontro. Le voci dei tre protagonisti sono chiaramente distinguibili dall’intensità del ritmo. Le parti in cui parla lo sconosciuto sono perlopiù melodiche come a sottolineare una disperazione di fondo. Suoni prettamente elettrici sottolineano il momento in cui l’impulso scioglie le titubanze della ragione. Nell’ultima parte l’ichfresser e lo sconosciuto sono una cosa sola!…come va a finire…Beh! Questo è compito Vostro scoprirlo!…
Probabilmente molte delle mie deduzioni non sono esatte ma…la cosa più importante è che sia un LP valido e su questo…non c’è dubbio!
Prima di lasciarVi qualche nota sulle edizioni disponibili. L’edizione in vinile è curata, come sempre, in ogni dettaglio dalla Kapitän Platte (http://kapitaen-platte.de). Tiratura 600 copie numerate a mano. Il colore della copertina delle prime 100 copie è nera anziché blu. L’edizione in CD è della Playdead.Music e sono presenti due pezzi strumentali che non hanno trovato posto nell’edizione in vinile. Esiste anche una limited ediction in CD che ha come bonus il video di Partikel.

About the author

Fortunato Mannino

Fortunato Mannino

error: Sorry!! This Content is Protected !!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Con questo sito acconsenti all’uso dei cookie, necessari per una migliore navigazione. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai su https://www.sound36.com/cookie-policy/

Chiudi