Sound&Vision

Napoli Jazz Fest 2016

Un Tris di Successi !!!

Si è conclusa domenica 11 settembre l’edizione di Napoli Jazz Fest 2016, organizzata da Napoli Jazz Club e diretta da Michele Solipano, con uno straordinario successo di pubblico e di critica.
L’edizione 2016 si è aperta giovedì 8 settembre nel Chiostro del Complesso Monumentale di San Domenico Maggiore, con il progetto Next Stop quintet del batterista Pierluigi Villani. Il nome rappresenta bene l’idea dello stesso gruppo affinchè ogni concerto divenisse una reale fermata verso nuovi orizzonti. Il cd è uscito per la storica e prestigiosa etichetta Verve- Universal in marzo. I brani eseguiti durante il concerto e applauditissimi da una platea molto numerosa e attentissima alla musica proposta, decisamente di altissima qualità e originalità con un sound travolgente e dinamico che ben rappresenta il meglio del jazz contemporaneo italiano ed europeo, sono tutti brani originali, alcuni composti dallo stesso Pierluigi Villani (come Hipster- Open The Door e Square) altri a firma di Gianni Bardaro come Blue Sun- Bogo- Italian Blur e Wild Banky, ai quali si aggiungono altri brani presenti nel cd come Morning Star- Draftorn. La formazione si è avvalsa della presenza di Aldo Bassi alla tromba- Umberto Muselli al sax tenore- Francesco Villani al piano che è anche il produttore del cd (assieme a Gianni Bardaro), Viz Maurogiovanni al basso e Pierluigi Villani alla batteria. Purtroppo questa volta “orfani” di Bardaro perché è residente a Bogotá ma presto, come detto anche nel concerto stesso, raggiungerà il gruppo in quanto in marzo partirà l’altra parte del Tour che li ha visti vincenti già in molte altre piazze italiane.
La seconda serata del 9 settembre è stata proposta nella sala del Centro Cultura Domus Ars con la presentazione del progetto “Festa in casa de Moraes” di Carlo Lomanto, il quale insieme a validissimi musicisti quali Robertinho Bastos alle percussioni, Giulio Martino al sax, Francesca Masciandaro flauto, Geraldina Tesauro alla voce e Paolo Cresta “voce narrante”.
Il progetto vuole essere un omaggio alla musica e alla figura del grandissimo artista brasiliano riproponendo in una chiave nuova e straordinariamente emozionante dei brani più significativi della carriera artistica di tale grandissimo Maestro della musica come “Samba delle benedizioni” “Chega de Saudade”, “Se Todos fossem iguais a vocè “ solo per citarne alcuni di quelli proposti insieme alla narrazione dell’amicizia dell’Artista con Toquinho, ben rappresentata dal brano “Samba per Vinicius” e di alcuni versi recitati dalla splendida voce di Paolo Cresta che ha letteralmente conquistato la platea. Un progetto e un cd assolutamente da non perdere.
La conclusione dell’Edizione 2016 è stata affidata, domenica 11 settembre, nella location del SoundGarden all’interno della Mostra d’Oltremare, a Joe Barbieri & Toni Canto che hanno proposto “Maestri” una sorta di rilettura per due chitarre, silenzi e voce sola, di alcune delle più belle canzoni scritte dai più grandi autori italiani. Come sottolineato dallo stesso Joe Barbieri, non c’è un filo logico o un motivo particolare che li ha spinti alla scelta dei brani se non quello che sono le canzoni, che entrambi, sia lui che Toni Canto, da autori avrebbero voluto scrivere loro stessi. Ne è scaturito un vero e proprio percorso spinto dall’amore per la musica d’autore e assoluto rispetto nei confronti di “Maestri” (da qui il titolo del progetto) della musica italiana come Alberto Testa, Giorgio Conte, Luigi Tenco, Sergio Bardotti o Lucio Dalla solo per citarne alcuni. Con la bravura dei due chitarristi e la voce calda, particolare e coinvolgente di Joe Barbieri canzoni come “In qualche parte del mondo”, “Felicità”, “Sentimento”, “Brividi”, “Vacanze Romane” hanno preso vita in un’atmosfera completamente diversa e coinvolgente e che hanno suscitato applausi infiniti da parte di tutto il pubblico presente.
Oltre ai bis richiestissimi dal pubblico come “Io che amo solo te” (che Joe Barbieri ha dedicato alla moglie) e “Dettagli” e una fantastica versione di “La Voglia e la Pazzia” , ha dedicato altri due brani del suo repertorio tutti per il pubblico che lo omaggiava in un vero e proprio tributo come giustamente l’Artista merita.
Grande plauso al Direttore Artistico Michele Solipano che ha scelto questa selezione di Artisti e di progetti di elevata qualità e di successo assicurato.
Appuntamento quindi all’edizione Napoli Jazz Winter 2016

Articolo di Annamaria De Crescenzo
Foto di Mario Catuogno (spectra foto)

Joe Barbieri & Toni Canto

“Festa in casa de Moraes”

Next Stop Quintet


About the author

Annamaria De Crescenzo

Annamaria De Crescenzo

Amante del ballo praticamente da sempre, la sua vita ludica è cambiata con l'incontro fortuito con una Nikon, ora riempie i vuoti lasciati dal ballo facendo foto e scrivendo recensioni sugli eventi musicali.

error: Sorry!! This Content is Protected !!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Con questo sito acconsenti all’uso dei cookie, necessari per una migliore navigazione. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai su https://www.sound36.com/cookie-policy/

Chiudi