Recensioni

Massimiliano Rolf – Home Feeling

Fortunato Mannino

Otto brani, due dei quali sono un omaggio alla cultura centro e sudamericana, che tradiscono anche quello che è il mood, che pervade l’intero album.

Non so dove sta andando il nostro mondo e come sarà tra trent’anni, di una cosa sono però certo che se s’iniziasse a promuovere l’Arte, forse sarà meno peggio di quanto si prevede. E quando parlo di Arte non mi riferisco solo alla Musica ma a tutte le Arti, compresa e non scontata anche l’Arte della parola. Questo perché educare all’Arte significa non solo osservare e cogliere la bellezza del Creato, ma anche conoscere e riconoscere se stessi in Esso. Sostengo da sempre che tutte le Arti dovrebbero essere materie di studio in tutti gli ordini di scuola, perché educano al Bello, al rispetto dei tempi altrui, all’introspezione, alla conoscenza delle nostre radici culturali. E poco importa se non si diventerà famosi, perché ad essere cambiata sarà la prospettiva con cui si guarderà dentro e fuori da sé. A rafforzare questo mio pensiero è l’ascolto del settimo disco da compositore e leader del contrabbassista Massimiliano Rolf. Il titolo dell’album è Home Feeling ed è da considerarsi una sorta di diario di viaggio, nel quale sono stati fissati ricordi, suggestioni, sensazioni. Massimiliano Rolfsembra volerci ricordare l’importanza di fissare un ricordo, una sensazione anche attraverso l’immagine e i colori della copertina: un albero e le sue radici campeggiano al centro della copertina, racchiusi in una cornice circolare di foglie stilizzate, a sua volta racchiusa in una cornice di legno. Facile intuire la metafora con l’Uomo e la sua anima.
Otto brani, due dei quali sono un omaggio alla cultura centro e sudamericana, che tradiscono anche quello che è il mood, che pervade l’intero album. Ad accompagnarlo in questo viaggio il pianista Hector MartignonMario Principatoalle percussioni e Nicola Angeluccialla batteria. Il linguaggio con cui Massimiliano Rolfsi racconta è quello del Jazz, categorizzazione, come sempre, riduttiva e necessaria per dare un’idea di massima. Il Jazz di Home Feelingè un jazz raffinato, caldo, avvolgente nel quale la tecnica e la bravura del singolo non è mai fine a se stessa. Un jazz nel quale confluiscono elementi della musica afro-cubana, che arricchiscono e colorano di mille sfumature un album che, a suo modo, possiamo definire intimista. 

About the author

Fortunato Mannino

Fortunato Mannino

error: Sorry!! This Content is Protected !!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Con questo sito acconsenti all’uso dei cookie, necessari per una migliore navigazione. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai su https://www.sound36.com/cookie-policy/

Chiudi