Cookie Policy

Sound&Vision

Malika Ayane @ Casa Della Musica

Malika Ayane è energia rock pura!!!

Grandissima attesa per una delle tappe del nuovo Tour della cantante alla Casa della Musica giovedì 28 aprile. Attesa ampiamente ricambiata da un concerto di grandissima energia.
Reduce dal successo della tournée conclusasi lo scorso dicembre, Malika Ayane è tornata ad emozionare i suoi fans. Il suo nuovo Tour “#naifclubtour2016 ” che ha preso il via ad aprile e che, dopo la prima data di Cesena del 1 aprile, sta toccando i principali club italiani fino a concludersi il 30 aprile a Bari, è stata messa in scena la parte più essenziale ed elettronica di Naif, quarto album di studio della cantante milanese pubblicato ormai quasi un anno fa.
Di fronte ad una platea abbastanza numerosa, arriva lei, determinata ad emozionare il suo pubblico, in total black e tatuaggi ben in vista e con la sua grinta e il suo inconfondibile personalità e soprattutto timbro vocale.
Malika Ayane apre il concerto con “Dimentica domani”, scritta insieme a Pacifico per l’ultimo album “Naïf”. Le luci sono soffuse e subito si viene travolti da sound diversi, più elettronici.
Sul palco una strana presenza: un sequencer molto naïf con due tubi e con dei buffi pupazzini di gomma sui tasti che si illuminano quando vengono schiacciati. In scaletta, oltre ai brani dell’ultimo disco, i più grandi successi con una nuova veste e piccole perle meno note riarrangiati dalla stessa Malika e dal produttore Roberto Vernetti. Ad accompagnarla in questa nuova tournée cinque (storici) musicisti: Carlo Gaudiello al pianoforte, Marco Mariniello al basso, Leif Searcy alla batteria, Stefano Brandoni alla chitarra e Giulia Monti al violoncello.
Dopo “Satisfy my soul”, tratto dall’album del 2010 “Grovigli”, l’atmosfera si scalda: chiede al pubblico di cantare con lei. I fan la seguono e in “Come le foglie” cantano tutti. Ed è subito festa. È il turno di “Blu” e “Controvento”. Qui Malika scherza con il pubblico e li invita a scatenarsi sui prossimi brani “Smuoviamo l’anca, la caviglia e diamoci da fare ragazzi!”.
L’adrenalina è alle stelle e si salta, sempre più in alto. Fasci di luce colorata inondano il Tunnel, mentre la Ayane balla sul palco, scatenatissima e sensuale allo stesso tempo. Piccole pause tra una canzone e l’altra solo per esortare i presenti a cantare e ballare con lei Con “Thoughts and Clouds” tutti si scatenano, compresa Malika. Arriva poi “Lentissimo”, ultimo singolo estratto da “Naïf”, che e’ pura emozione, corrono le “Cose che non ho capito” poi con “Ricomincio da qui” e “Blue Bird” l’atmosfera si fa più intima. Con “Neve casomai (un amore straordinario)” e “Non detto” bisogna assolutamente cantare per non farsi prendere dalla malinconia degli amori finiti che tutti abbiamo vissuto almeno una volta nella vita.
Di nuovo una grande energia: i piatti della batteria, seguiti dagli altri strumenti musicali, iniziano a scatenare una “Tempesta” che arriva forte e inonda, sempre più intensamente, la platea, mentre Malika schiaccia con grinta i tasti del sequencer. Si prosegue con “Guess what???”, “Ansia da felicità” e “Chiedimi se”. “Si va quindi dritti al gran finale, super-elettronico, e si tiene il ritmo con “Lento può passare il tempo, ma se perdi tempo poi ti scappa il tempo, l’attimo” di “Senza fare sul serio”, a cui seguono “Shine”, “Sogna”. Nel salutare il pubblico racconta prima la sua storia prima di iniziare la sua carriera e di quanto avesse desiderato essere sul palco da musicista e finalmente ora lo vive davvero. Nel brano finale con il quale saluta il pubblico dà vita a un’inedita versione di “Adesso e qui (Nostalgico presente)”. E proprio questo brano, presentato l’anno scorso al Festival di Sanremo, è forse quello che stupisce di più perché le dolci melodie dell’originale lasciano il posto a un’elettronica che più elettrica non si può, a tratti quasi rock. Richiamata a gran voce sul palco per i bis. Malika intona “Tre cose” e “E se poi” chiudendo così uno straordinario concerto tra gli applausi di un pubblico strafelice di aver scelto un concerto cosi pieno di energia e adrenalina.

Articolo di Annamaria De Crescenzo
Foto di Mario Catuogno (Spectra Foto)

About the author

Annamaria De Crescenzo

Annamaria De Crescenzo

Amante del ballo praticamente da sempre, la sua vita ludica è cambiata con l'incontro fortuito con una Nikon, ora riempie i vuoti lasciati dal ballo facendo foto e scrivendo recensioni sugli eventi musicali.

error: Sorry!! This Content is Protected !!