Cookie Policy

A propos de Pop Corn

Lucio Dalla – “33 GIRI – Italian Masters”

“il disco lo incidevamo tutti insieme, nello stesso studio, non c’era la pre-produzione di oggi, non avevamo nemmeno il metronomo ma sono proprio queste imperfezioni e senso di promiscuità che l’hanno reso grande “ Ron

E’ partito oggi Mercoledì 22 Novembre, “33 Giri-Italian master “ la nuova serie di Sky Arte  realizzata da Except dedicata ai retroscena della lavorazione di sette album che hanno reso grande la musica italiana perdendo in analisi autori come Francesco Guccini, Ivan Graziani, Fabrizio De. Andrè, Franco Battiato, Giorgio Gaber e Rino Gaetano.
Che la televisione abbia fatto da gigante negli ultimi anni è ormai cosa nota a tutti, ma ciò che stupisce di questa prima puntata è l’uso coscienzioso di una narrazione avvolgente e ritmata che rimanda ai canoni del grande schermo giocando sulla decontrazione  (in senso metaforico sia letterale) dell’album “Com’è Profondo il Mare” di Dalla servendosi di aneddoti ed una indagine all’interno delle piste di ogni traccia che compone l’album senza mai finire ad idolatrare i divi intervistati o Dalla stesso ma portando avanti un’analisi storico-musicale con uno sguardo solido sulla musica.
Il documentario di Except è fatto non tanto dalla musica di Dalla ma dei volti e le memorie di coloro che compongono un mosaico nostalgico non solo verso il grande autore bolognese ma anche ( andando su un discorso più professionale ) versoi tempi passati, Ron stesso ricorda “ il disco lo incidevamo tutti insieme, nello stesso studio, non c’era la pre-produzione di oggi, non avevamo nemmeno il metronomo ma sono proprio queste imperfezioni e senso di promiscuità che l’hanno reso grande “ tutti riconoscono il genio di Dalla ed erano dediti ad assecondare ogni sua richiesta riconoscendo in lui la persona semplice che era ed il talento che gli permetteva di portare a termine con determinazione ciò che iniziava nell’esatta maniera in cui lui l’aveva immaginata e questo disco ne fu l’esempio: nato grazie alla collaborazione con Colombiniche decise di entrare nel progetto dopo aver ricevuto il provino del primo brano dell’album da cui rimase folgorato, “ penso che Lucio stesse cercando una persona da aggiungere al suo progetto un aggiungere un produttore al gruppo che avesse un esperienza personale e idee nuove”
Partì cosi un viaggio fatto di sperimentazioni: dal sound con registrazione a 24 piste ( i tecnici del suono sapevano di trovarsi davanti al futuro del loro settore ), al fatto che fosse la prima esperienza di Dalla senza Roversi ed agli arrangiamenti acustici di Ron all’epoca  grandiosamente  spirato da “Harvest “ di Neil Young che ha dato di vita al tappeto predominante di chiara in “com’è profondo il mare “ analizzata in una sequenza dove il produttore ed ingegnere del suono Maurizio Biancani isola la base acustica da tutte le altre piste lasciando la parola a Ron nel commentare con ciò quello che avvenne in studio di registrazione.
Si resta con l’amaro in bocca durante lo scorrere dei titoli di coda realizzando che non ci sono stati successori al genio di Dalla, ci hanno provato Bersani ed i Tiromancino tentando di imitare ( anche con successo ) il sound e le atmosfere di un’album vasto e geniale che ancora oggi riesce ad essere innovativo e presente, gli italiani sono ancora dei gatti neri, dei pessimisti che restano in un paese dove non c’è più lavoro e dove qualcuno “ Sta cercando di dividerci “  forse faremmo bene a riascoltare le parole di un grande maestro che denuncia chi si rifiuta di pensare, chi è espropriato dei propri beni e del proprio intelletto incitando l’ascoltatore a guardare oltre il proprio naso ed a capire che chi viene dal mare è l’uomo stesso e qualcuno ci sta togliendo il futuro, forse è tempo di uscire dall’oscurità
Con questa operazione di Sony si intravede una chiara intenzione di riportare in auge il genio di un autore, attraverso anche la release su LP a 24 bit /192 khz in grado di restituire il suono originale. 33 Giri è il perfetto connubio tra grande cinema documentaristico e musica.

Per continuare a celebrare Lucio Dalla, a quarant’anni di distanza dalla prima pubblicazione, torna nei negozi “COME È PROFONDO IL MARE”– Legacy Edition, uno dei suoi capolavori disponibile da venerdì 24 novembre.
“COME È PROFONDO IL MARE”– Legacy Edition uscirà nella versione CD che comprende l’album “Come è profondo il mare” + 1 CD bonus contenente 7 brani live in versione inedita e un libretto di 40 pagine con foto e contenuti inediti e la versione LP dell’album rimasterizzato a 24bit/192KHZ, la migliore definizione attualmente possibile, + 1 CD bonus con 7 brani live in versione inedita e libretto.

About the author

Alessandro Bertoncini

Alessandro Bertoncini

Originario di Parma, durante l’adolescenza sviluppa una forte passione per il cinema e l’arte visiva. Studia fotografia e cinematography alla Rome University of Fine Arts e London Film School, a 19 anni esordisce con Fade e nel 2017 cura la fotografia del documentario “ non c’è più tempo per dormire “ e di “ Questo sono io sull’altro lato della terra “ presentato allo SFC del festival di Cannes 2017. I suoi stipendi sono destinati all’acquisto di album di musica folk/rock, pellicole o Caffe.

error: Sorry!! This Content is Protected !!