Cookie Policy

Sound&Vision

Loredana Bertè @ Bonorva

Claudia Erba
Scritto da Claudia Erba

unica tappa sarda del tour “Amiche, Sì!”
Il pettirosso da combattimento ha ancora un piede nella favola e l’altro nell’abisso

Un pubblico di migliaia di persone ha assistito in Piazza Ospedale Unali a Bonorva (SS) allunica tappa sarda del tour Amiche, Sì!” di Loredana Bertè.
L’icona maudit del rock italiano, eternamente sospesa tra feroce lucidità e deragliamento liminale, ha regalato al pubblico oltre due ore di musica: dai più tradizionali cavalli di battaglia (“Amici non ne ho”, “In alto mare”, “Dedicato”, “E la luna bussò”, “Sei bellissima” e “Il mare dinverno) all’omaggio a Pino Daniele con Buongiorno anche a te, passando per la sentita rilettura di Padre davvero, la sanremese “Re”, il sarcasmo politically incorrect di Coccodrilli bianchi (targata Alberto Radius, che ha firmato anche le musiche de La goccia), le fossatiane Traslocando” e “J’adore Venise, fino alla più recente “E’ andata così”, scritta da Ligabue; per finire la struggente dedica a Mimì, una versione a cappella di Almeno tu nelluniverso emozionata ed emozionante.
Accompagnata dalla sua storica corista Aida Cooper, da Alberto Linari alle tastiere, Andrea Morelli e Alessandro De Crescenzo alle chitarre, Pier Mingotti al basso, Ivano Zanotti The big drummeralla batteria, vestita dal couturier Gianluca Saitto- minigonna in ecopelle e allure glam rock- la Bertè ha dato vita ad una performance di immediato impatto emotivo e scenico, complice anche la fascinazione ipnotica dei video fondali che hanno scandito il concerto.
Dietro (e dentro) ogni canzone una storia, una suggestione, un personaggio; le molteplici dramatis personae di uninterprete materica e caustica, a tratti dolente, randagia per attitudine vocazionale.
Lo sguardo incendiario è ancora quello immortalato nella copertina dell’album Made in Italyda Christopher Makos, della Factory di Andy Warhol; il pettirosso da combattimento, merinianamente non addomesticabile, ha ancora un piede nella favola e l’altro nellabisso.

Articolo di Claudia Erba
Foto di Ivan Sanna Photograpy

 

About the author

Claudia Erba

Claudia Erba

error: Sorry!! This Content is Protected !!