Cookie Policy

Sound&Vision

Josh Ritter @ O2 Shepherd’s Bush Empire

in uno dei più grandi teatri di Londra Josh ha suonato una magistrale melodia country rock con un testo che scalda il cuore.

Riguarda la fortuna di avere qualcuno con cui parlare e condividere qualcosa di importante, riunirsi intorno ad un fuoco immaginario e lasciarsi andare al potere delle parole che danno forma ad un viaggio poetico, assistendo ad un perfetto incontro tra una magistrale melodia country rock ed un testo che scalda il cuore.
Questo potrebbe essere uno dei modi per riassumere cosi si prova durante un concerto di Josh Ritter, qui al suo secondo tour europeo dopo quello in solo che lo ha visto protagonista ad inizio 2017, questa volta con l’aiuto della Royal City band: un mix esplosivo che consente a Ritter di spaziare sugli arrangiamenti, sul palco con lui: Zack Hickman al basso, Sam Kassirer( Piano )  Josh Kaufman ( chitarra ) and Ray Rizzo ( batteria ), è toccante quando la band si ritrova al centro del palco come se non stessero suonando in uno dei più grandi teatri di Londra ma in un ambiente familiare, forse è questo è ciò che Ritter sta cercando: ogni sua canzone è un invito a passare una serata con un amico di lunga data che ti chiede “ la vuoi sentire una storia ? “

English Version:
It’s about the lucky to have someone to talk with sharing something important, gathering around an imaginary fire to let yourself go to the power of the words that shapes a poetic journey, experiencingg a perfect balanced mix between great country rock music and heart warming literature. This could be a way to sum up the feelings tried along a Josh’s Ritter concerts.
Mr Ritter’s comes back in EU after his solo tour he did beginning of 2017, this time combined with the Royal City Band: a blasting mix that allows Mr Ritter to take advantage of a wide arrangement on stage with him: long time mate Zack Hickman at the Bass, Sam Kassirer( Piano )  Josh Kaufman ( Guitar ) and Ray Rizzo ( Drums ) and it’s touching when the band gathers  at the center of the stage like they’re in a more familiar environment and not in one of the biggest London’s theatre, maybe this is what Mr. Ritter’s ilooking for: in each of his songs there’s a reference to his home town, Moscow ( ID )  and the way he experienced his childhood, showing a love for people instead of his land “ i’m so luck to be here tonight playing music “ willing o be part of something great that goes beyond the exhibition, but an invitation to pass a night with a long time friend who tells you “ hey, do you wantna hear a story ? “

Articolo e foto di Alessandro Bertoncini
Josh Ritter @ O2 Shepherd’s Bush Empire, 5.12.2017
 Line-up: Josh RitterThe Royal City Band, Anaïs Mitchel

 

About the author

Alessandro Bertoncini

Alessandro Bertoncini

Originario di Parma, durante l’adolescenza sviluppa una forte passione per il cinema e l’arte visiva. Studia fotografia e cinematography alla Rome University of Fine Arts e London Film School, a 19 anni esordisce con Fade e nel 2017 cura la fotografia del documentario “ non c’è più tempo per dormire “ e di “ Questo sono io sull’altro lato della terra “ presentato allo SFC del festival di Cannes 2017. I suoi stipendi sono destinati all’acquisto di album di musica folk/rock, pellicole o Caffe.

error: Sorry!! This Content is Protected !!