Cookie Policy

News

Jencek canta Shakespeare

Annalisa Nicastro

SABATO 20 OTTOBRE 2012 ORE 17
AULA MAGNA UNIVERSITA’ C. COLOMBO
PIAZZA SAN MARCO 2 | MILANO

Si terrà sabato 20 ottobre a partire dalle ore 17 presso l’Aula Magna dell’Università C. Colombo in Piazza San Marco 2 a Milano la presentazione del disco “Jencek canta Shakespeare” a cura di Anna Jencek, pubblicato su etichetta Moletto e distribuito da Edel.
Il disco sarà in vendita nei negozi dal 23 ottobre.

Il cd contiene 20 sonetti (16 dei quali tradotti da Giuseppe Ungaretti) più prologo ed epilogo per un totale di 22 composizioni musicali. Una raccolta con cui Anna Jencek, artista poliedrica e creativa, ripercorre con una musicalità originale “l’ampia gamma di riflessioni che Shakespeare riusciva ad affidare a parole e temi di ordine quotidiano” (cit. Arturo Schwarz – prefazione).
Lo stile polifonico-contrappuntista caratterizza le musiche che Anna Jencek ha immaginato per accompagnare la parola shakespeariana: “alla melodia originale se ne aggiungono altre, talvolta più acute, altre gravi, scaturite da essa, come scissione della luce attraverso un prisma…”, in un susseguirsi di “voci, strumenti e parola recitata, in un andamento ritmico serrato, sincretico, cosmico”.

Sul palco Anna Jencek canterà dal vivo alcune delle composizioni contenute nell’album, affiancata da Elisa Gestri, attrice, e da due danzatrici dell’Atelier Mara Terzi. Maria Vittoria Jedlowski alla chitarra classica eseguirà alcuni intermezzi musicali.
Alla presentazione intervengono Claudio Ricordi, autore e conduttore radiofonico, Dario Toffolon, compositore – l’orchestrazione delle composizioni porta la sua firma – e Matteo Chiarelli, giornalista.

Aula Magna Università C. Colombo, Piazza San Marco 2, Milano. Ingresso libero. Segue aperitivo.

Tracklist:
1. Canto di Cordelia – Prologo
2. Quando quaranta inverni…
3. Quell’ore che soavi…
4. Non dalle stelle…
5. Nessuna cosa…
6. Famelico Tempo…
7. Stremato da stanchezza…
8. Come potrei dunque tornare…
9. Allora che inviso alla sorte…
10. Ho veduto più d’un mattino…
11. Non essere più preso da pena…
12. Come la tua virtù…
13. L’amore della mia persona…
14. Stanco di tutto…
15. Quel tempo…
16. Come i cibo alla vita…
17. Sgridai così la primaticcia viola…
18. Il vostro amore…
19. Quante volte quando mia musica…
20. Da quale potere…
21. Per intendersi di coscienza…
22. Canzone del padre e della figlia – Epilogo

About the author

Annalisa Nicastro

Annalisa Nicastro

Mi riconosco molto nella definizione di “anarchica disciplinata” che qualcuno mi ha suggerito, un’anarchica disciplinata che crede nel valore delle parole. Credo, sempre e ancora, che un pezzetto di carta possa creare effettivamente un (nuovo) Mondo. Tra le esperienze lavorative che porterò sempre con me ci sono il mio lavoro di corrispondente per l’ANSA di Berlino e le mie collaborazioni con Leggere: Tutti e Ulisse di Alitalia.
Mi piacciono le piccole cose e le persone che fanno queste piccole cose con amore e passione

error: Sorry!! This Content is Protected !!