Cookie Policy

Interviste

Intervista ad Antonio Vanore Presidente del Pozzuoli Jazz Festival dei Campi Flegrei

SOund36 è mediapartner del Pozzuoli Jazz Festival dei Campi Flegrei. Abbiamo intervistato il Dott. Antonio Vanore, Presidente del Festival

Siamo qui con il Presidente del Pozzuoli Jazz Festival dei Campi Flegrei. Dott. Antonio Vanore. Cosa ci racconta di questa VII Edizione?
Il Festival, come le altre sei Edizioni, anche quest’anno è organizzato dall’Associazione Jazz&Conversation. Quest’anno quello che caratterizza il Festival è la parola “CRESCITA”, cresciamo non solo dal punto di vista terminologico perché alla scritta di Pozzuoli Jazz Festival si aggiunge la scritta “dei Campi Flegrei “ non è solo sotto un aspetto terminologico, ma è un qualcosa che rappresenta non solo l’interesse aumentato per il territorio in quanto quest’ anno ci saranno concerti non solo a Pozzuoli ma in tutto il territorio flegreo ma anche come periodo temporale perché per la prima volta e credo che siamo l’unico Festival in Italia ad essere presenti per un periodo così lungo, durerà quasi 2 mesi.
Quest’anno abbiamo il piacere di avere come una delle location del Festival il Castello di baia nel quale si svolgerà uno dei concerti della nuova sezione di quest’anno che si chiama “Archeo Jazz”, dove sarà coniugata l’arte come la musica con il piacere dell’enogastronomia e della bellezza artistica ed architettonica del territorio Flegreo.
Resteranno le sezioni che tanto sono piaciute al pubblico e a noi che l’abbiamo organizzato come “Jazz in Vigna” e “Pozzuoli Jazz Club” si aggiunge “Archeo Jazz” location dove si respireranno cultura e musica come il Castello di Baia e il Tempo di Nettuno. In questi luoghi si avrà la possibilità di degustare degli ottimi vini e dell’ottimo cibo del Territorio Flegreo di Aziende sponsor che rappresentano le eccellenze di questo territorio.

In questo periodo estivo ci sono tantissime rassegne, Festival ed eventi musicali. In cosa si differenzia il Pozzuoli Jazz Festival dei Campi Flegrei?
Oltre a presentare sempre Artisti di grandissimo livello, principalmente nella ricerca della valorizzazione del territorio e nel stringere contatti con altre Associazioni e realtà istituzionali del Territorio. Quest’anno grazie all’Associazione Amici di Miseno possiamo affrontare un concerto spettacolare quello di Michel Portal e Bojan Z all’interno appunto del Castello di Baia, spettacolo nello spettacolo, dove si potrà coniugare la bellezza della musica con quella del castello aragonese e quindi dell’Arte con quella del palato, grazie a delle particolari degustazioni enogastronomiche con le quali accoglieremo tutti quelli che vorranno partecipare al concerto stesso.

Pozzuoli Jazz Festival dei Campi Flegrei come occasione per i giovani musicisti e non solo. Parlaci infatti della sezione “PJF Club”
Si infatti. Il nostro obiettivo è quello di presentare straordinari talenti del mondo della musica jazz e non solo. Un rapido calcolo: quest’anno presenteremo circa 120 Artisti che si alterneranno sui vari palchi del PJF, non solo nei grandi palchi come il Vulcano Solfatara, Castello di Baia, Tempio di Nettuno e Villa Matarese, ma anche palchi più piccoli ma non per questo meno importanti che sono rappresentati da tanti locali della zona che accolgono tantissime serate del Festival stesso durante i mesi di giugno e luglio e che ospiteranno tantissimi musicisti come da programma del Festival stesso.

Sarà quindi una bellissima Festa della Musica e di coinvolgimento non solo del Territorio e delle sue bellezze artistiche ma anche di tutti coloro che amano la musica e vorranno partecipare ai numerosissimi concerti. Ci dai qualche data?
Saranno due mesi di musica. Parliamo di jazz ma anche di altra musica, di swing, di funky, di musica afrocubana, quindi musica per tutti non solo come generi musicali ma anche come costi molto contenuti per i concerti a pagamento e con alcune date con ingresso gratuito come il 3 luglio con gli Handmade swing Band alla Cassa Armonica in Piazza della Repubblica a Pozzuoli e il 13 agosto con Marcio Rangel e Nonato Luiz a Villa Matarrese.
Si inizierà il 22 giugno con l’Orchestra Jazz Partenopea di Pino Jodice e Giuliana Soscia, guest star Paolo Fresu, per poi passare dal 24 al 26 giugno al Tempio di Nettuno con Giovanni Amato il 24, Swunk Infusion il 25 giugno, e Michela Sabia il 26 giugno, concerto aperto da un trio giovane ma di grandissimo talento come il Lorenzo Vitolo Trio.
Giugno e luglio saranno i mesi del Pozzuoli Jazz Club nei vari locali della città, proponendo poi due altri concerti spettacolari il 3 luglio in piazza Repubblica Cassa Armonica gli Handmade Swing Band che ci faranno scatenare in piazza a ballare swing, e il 24 luglio sempre al Tempio di Nettuno con Cyrus Chestnut, Lenny White, Buster Williams Trio.
Il Festival si concluderà il 13 agosto con Marcio Rangel e Nonato Luiz a Villa Matarese (Monte di Procida). Il programma completo è visualizzabile anche sul nostro sito www.pozzuolijazzfestival.it

Vi aspettiamo e Buon Jazz a tutti !!!!!!!

About the author

Annamaria De Crescenzo

Annamaria De Crescenzo

Amante del ballo praticamente da sempre, la sua vita ludica è cambiata con l'incontro fortuito con una Nikon, ora riempie i vuoti lasciati dal ballo facendo foto e scrivendo recensioni sugli eventi musicali.

error: Sorry!! This Content is Protected !!