Cookie Policy

A propos de

I Pale a Bologna per la ristampa di Blue Agents

Annalisa Nicastro

è stata una esperienza vintage dall’atmosfera emotiva roca e seducente!

Sembrava di stare a New York invece che nel centro storico di Bologna. Sarà stato per l’ambiente sofisticato della galleria d’arte Ono, tappezzata di scatti che raccontano la storia della musica internazionale e una mostra sui Sex Pistols e il punk del ’77. Sarà per il pubblico intervenuto, veramente eterogeneo, artisti, musicisti, amici, con un range generazionale ampio. Sarà stato certamente per la magia dell’unplugged di Alex, voce e chitarra, col suo nuovo gruppo Marco Gambarelli, Tony Mayer e Simone Fornari. Certo è che l’evento di presentazione della ristampa in vinile di Blue Agents, primo ed unico album dei Pâle, è stata una esperienza vintage dall’atmosfera emotiva roca e seducente. L’8 novembre 2013 la New Wave italiana anni ’80 è tornata protagonista grazie all’infaticabile impegno del curatore Oderso Rubini, fondatore della storica Italian Records, che l’ha ripubblicato per Spittle Records/ Goodfellas di Firenze.
L’esibizione è stata introdotta da Pierfrancesco Pacoda, noto giornalista e critico musicale, che ha ricordato il grande interesse del pubblico e di prestigiose etichette come Strut Records che stanno ripubblicando gli artisti più significativi di quegli anni ( “Mutazione” in cui è stato inserito un brano dei Pale, Livid Triptych – http://www.youtube.com/watch?v=YhvASZAHLCg).

La regia di Joydis, società di comunicazione e marketing di cui è titolare, insieme a Marianna Morandi ed Elisabetta Nicolini, Alessandra Martino, ex batterista della band.
Assieme alla nuova formazione, hanno suonato anche le due musiciste storiche del gruppo ancora in attività Whip (Valeria Iacopelli) e Blue Niagara ( Francesca Martino). Gran finale: un nuovo arrangiamento di Night Toys, il primo 45 giri della band, bonus track del disco appena pubblicato da Goodfellas, insieme a B/W Television Shock Show.
http://www.youtube.com/watch?v=AHEyWr_o6eI

I Pâle si erano formati a Parma nel 1978 col nome di Electric Nerves, band formata da Alex (Alessandro Fornari, voce, sax), Blue Niagara (Francesca Martino, tastiere), Adrenalina (Alessandra Martino, batteria), Whip (Valeria Jacopelli, basso) e Bitlo (Marco Rabitti, chitarra), che aveva lasciato il gruppo dopo un anno.
Anche senza la chitarra, il gruppo aveva deciso di proseguire con la formazione a quattro, col nome di Pale Tv, dando vita ad uno stile originale e raffinato, che riscosse un buon successo a livello nazionale. Il primo 45 giri, contenente Night Toys e B/W Television Shock Show, oggi inseriti nella riedizione di Goodfellas nel cd abbinato al vinile, fu pubblicato dopo pochi mesi da Italian Records, seguito a breve distanza dall’album Blue Agents, segnalato da Mucchio Selvaggio tra i migliori 10 ellepì del 1982.
La band attirò l’attenzione di molti, anche tra gli addetti ai lavori, ma si dimostrò poco interessata alle offerte di celebri personaggi, perché stava crescendo nei suoi membri una forte insofferenza verso l’industria discografica che esigeva compromessi che non erano disposti a fare.
In questo momento di incertezze autoprodussero il 45 promozionale Morti e Sepolti, un vero e proprio grido di rabbia verso certi ambienti musicali italiani.
Nella stessa sessione registrarono alcuni dei brani, tutti in italiano, che avrebbero dovuto comporre Penitenziali, il secondo album mai pubblicato che vedrà la luce, per la prima volta, nel 2014.
La band si sciolse pochi mesi dopo aver aperto il tour italiano dei Simple Minds (intenti a promuovere New Gold Dream), nel 1983.

Discografia
NightToys- B/W Television Shock Show, Italian Records, 1981
Blue Agents, Emi, 1982
Morti e Sepolti- Alida V., distribuzione promozionale, 1983

http://www.amazon.it/Blue-Agents-Pale/dp/B00EVCGYDU/ref=sr_1_2?s=music&ie=UTF8&qid=1380270167&sr=1-2&keywords=blue+agents

http://nonsolomodanews.com/2013/11/07/pale-tv-a-poche-ore-dalla-presentazione-della-ristampa-dellalbum-blu-agents-intervista-esclusiva-con-alex/

About the author

Annalisa Nicastro

Annalisa Nicastro

Mi riconosco molto nella definizione di “anarchica disciplinata” che qualcuno mi ha suggerito, un’anarchica disciplinata che crede nel valore delle parole. Credo, sempre e ancora, che un pezzetto di carta possa creare effettivamente un (nuovo) Mondo. Tra le esperienze lavorative che porterò sempre con me ci sono il mio lavoro di corrispondente per l’ANSA di Berlino e le mie collaborazioni con Leggere: Tutti e Ulisse di Alitalia.
Mi piacciono le piccole cose e le persone che fanno queste piccole cose con amore e passione

error: Sorry!! This Content is Protected !!