Cookie Policy

Interviste

I Giocattoli, Intervista

Annalisa Nicastro

Amore, sogno e liberazione, ecco i temi di “Machepretendi”, in uscita nella primavera 2018

Il 30 gannaio 2018 è uscito il nuovo singolo de I Giocattoli, che conferma la indie-band palermitana come una delle più interessanti sulla scena musicale italiana.
“AILOVIÚ, è la loro nuova ballata dal sapore elettro-pop: u
n nuovo assaggio che segue il successo di “Bill Murray”, al primo posto della Viral 50 di Spotify dopo solo due giorni dalla pubblicazione e che ci anticipa l’atteso debut album “Machepretendi”, in uscita nella primavera del 2018 per la produzione artistica di Carota (de Lo Stato Sociale) e a Hyppo (dei KEATON).
In occasione di questa uscita li abbiamo intervistati.

Dal nome del vostro progetto musicale si deduce che il vostro gruppo sia nato per puro divertimento… quando?
E’ nato sia per noia che per divertimento nel gennaio del 2017. 

Come siete passati dal videomaking a scrivere inediti musicali?
E’ stato un passo confuso in realtà. Duilio aveva da sempre scritto testi privi di musica. Un giorno si mette la chitarra in mano ed inizia a cantarli incoraggiato da Ernst e da li il passo è stato breve.

Nella primavera di quest’anno uscirà il vostro primo album “Machepretendi” per Giungla Dischi. Vi va di anticiparci qualcosa sul sound e sui contenuti del nuovo lavoro?
“Machepretendi”
è un insieme di cose, in un certo senso siamo noi.
Ci sono dentro quasi tutte le nostre influenze. Il sound cambia ma i temi principali son sempre gli stessi un po’ simili a quelli del movimento surrealista: Amore, sogno e liberazione.

Ad anticiparlo in questi giorni è uscito il singolo “AILOVIU’” ed anche il video. Da chi è stato diretto?
Si, il video è stato realizzato da Duilio con l’aiuto di Ernst e del nostro collega videomaker e carissimo amico Salvo Cataldo (già regista di Bill Murray). Volevamo qualcosa di semplice ed avevamo solo un giorno per farlo. Quel che è venuto fuori lo potete vedere voi stessi. Speriamo che vi possa piacere.

In copertina poi vediamo campeggiare con effetto neon due noti politici internazionali…Come vi è venuta questa idea?
Nel testo del brano citiamo Trump. Si parla inoltre di un amore che nasce fuori dal territorio italiano. Volevamo rendere la cosa un po’ più internazionale ed abbiamo voluto usare due tra i politici più discussi di questi tempi.

La produzione artistica dell’album è affidata a Carota (de Lo Stato Sociale) e a Hyppo (dei KEATON)…
Si. Registrare al loro studio con la loro supervisione artistica è stata un esperienza unica. Abbiamo imparato tantissime cose ed inoltre son riusciti a capire al meglio quali fossero le nostre esigenze. Non poteva andare meglio! –

E’ di pochissime ore la notizia che “I Giocattoli” sono entrati a far parte ufficialmente della Warner Chappel. Come state vivendo questa notizia?
Beh a dire il vero finché non inizieremo il tour a fine marzo, non riusciremo a concretizzare il tutto. Ci sembra di vivere soltanto in un sogno per adesso. E’ passato soltanto un anno dalla nostra nascita ed i traguardi son stati tantissimi. Speriamo il meglio!

About the author

Annalisa Nicastro

Annalisa Nicastro

Mi riconosco molto nella definizione di “anarchica disciplinata” che qualcuno mi ha suggerito, un’anarchica disciplinata che crede nel valore delle parole. Credo, sempre e ancora, che un pezzetto di carta possa creare effettivamente un (nuovo) Mondo. Tra le esperienze lavorative che porterò sempre con me ci sono il mio lavoro di corrispondente per l’ANSA di Berlino e le mie collaborazioni con Leggere: Tutti e Ulisse di Alitalia.
Mi piacciono le piccole cose e le persone che fanno queste piccole cose con amore e passione

error: Sorry!! This Content is Protected !!