Cookie Policy

Interviste

Granada Circus – Intervista

Annalisa Nicastro

la scena musicale in italia ed in particolare a Roma, beh bisognerebbe che le persone ritrovassero un interesse verso le novità!

Le serate di Heroes sono finite per questa stagione ma torneranno presto! Durante l’ultimo appuntamento abbiamo chiacchierato con i Granada Circus.

Che cosa è il momento della performance live per i Granada Circus?
è come tuffarsi in mare di notte con una sigaretta accesa in bocca e riemergere con la sigaretta ancora accesa. hai presente?

Ci dicono che state lavorando al nuovo album, qualche anticipazione?
effettivamente stiamo lavorando a nuovi brani con un sound più semplice e diretto rispetto al primo disco mantenendo comunque il nostro stile particolare. ancora non abbiamo anticipazioni sul periodo e le modalità di uscita ma tra noi c’è già grande fermento…

Fate parte del progetto Heroes, che cosa ne pensate? Cosa pensate sianecessario alla scena musicale italiana e romana in particolare?
Heroes è una rassegna molto interessante, abbiamo avuto il piacere di farne parte e ci siamo trovati molto bene.
Il pubblico che ha partecipato lo ha fatto nel migliore dei modi e questo ci ha dato la giusta spinta a fare quello che abbiamo fatto sul palco de le Mura.
Poi, per quanto riguarda la scena musicale in italia ed in particolare a Roma, bisognerebbe che le persone ritrovassero un interesse verso le novità.
Ok all’ascolto digitale ma soprattutto puntare di più l’attenzione sulla dimensione live dove la musica si fa tramite tra il gruppo ed il pubblico.

Un vostro sogno musicale (e non)?
Il sogno è continuare così, crescere e avere la possibilità di dare sempre nuova musica alle persone che ci seguono e che ci seguiranno.

Annalisa Nicastro

About the author

Annalisa Nicastro

Annalisa Nicastro

Mi riconosco molto nella definizione di “anarchica disciplinata” che qualcuno mi ha suggerito, un’anarchica disciplinata che crede nel valore delle parole. Credo, sempre e ancora, che un pezzetto di carta possa creare effettivamente un (nuovo) Mondo. Tra le esperienze lavorative che porterò sempre con me ci sono il mio lavoro di corrispondente per l’ANSA di Berlino e le mie collaborazioni con Leggere: Tutti e Ulisse di Alitalia.
Mi piacciono le piccole cose e le persone che fanno queste piccole cose con amore e passione

error: Sorry!! This Content is Protected !!