Cookie Policy

Recensioni

Giulio Casale – Cinque Anni (EP)

Ilaria Lupi
Scritto da Ilaria Lupi

Riflessioni e flussi di coscienza che si riorganizzano magistralmente nel nuovo ep solista di Giulio Casale che ci restituisce l’anima di uno dei cantautori più intensi della scena rock italiana.

We’ve got FIVE YEARS, my brain hurts a lot; we’ve got five years, that’s all we’ve got” cantava David Bowie e cinque sono anche gli anni passati dal precedente disco di Giulio Casale, leader e fondatore degli Estra e poliedrica anima artistica.
Torna oggi primo dicembre con il nuovo EP contenente cinque tracce: quattro singoli già pubblicati in anteprima sul FattoQuotidiano.it e in versione #Nofilter (acustica) su Rockol, più un inedito dal titolo “Scolorando Bice”.
Le sonorità sono contemporanee e ferventi di contaminazioni, dalla poeticità di De Andrè all’anticonformismo tipico di Gaber ci troviamo immersi in un sunto diretto di quel buon cantautorato italiano che tanto ci piace. I suoni sono precisi e potenti accompagnati a dei testi che sono marchio di fabbrica di Casale, tanto carichi di dolcezza quanto ricchi di energia vitale.
Ritorna come pilastro fondamentale della carriera artistica del cantautore la tematica della non accettazione inerme della direzione che la massa ci impone quotidianamente preservando e difendendo quella fedeltà a noi stessi, alle nostre passioni, a ciò che ci piace e a ciò che non ci piace senza “essere più amico di nessun idiota”, presentata magistralmente nel primo singolo della tracklist “Resto io”.
E’ invece con l’inedito “Scolorando Bice” che Casale entra con delicatezza nella prospettiva femminile, ci presenta la sua Bice, nelle fragilità e le delusioni che le appartengono, nei suoi amori, nella sua follia che follia non è, ma solo perdita di colori e ancora una volta “l’amore ci dividerà” in diretto parallelismo con quei Joy Division di “Love will tear us apart” che aggiungono alla scrittura e al lavoro di Casale una ricerca all’ascolto attento e colmo di riferimenti.
Il lavoro di Casale sicuramente regala all’ascoltatore spunti piacevoli di riflessione, offerti da un cantautore che sa bene quello che dice e lo costruisce in maniera nitida, come sa fare solo chi ha scritto tanto, ha ascoltato tanto e ha aspettato tanto, “CINQUE ANNI” per l’appunto.

About the author

Ilaria Lupi

Ilaria Lupi

“Nasco in radio con un paio di cuffie e un microfono. Morirò ascoltando i Pink Floyd.”

error: Sorry!! This Content is Protected !!