Cookie Policy

A propos de

FOCUS: MASH UP, NO MESS UP (II puntata)

Annalisa Nicastro

10 progetti Hip-Hop/EDM da non lasciarsi sfuggire

Con l’apertura alla tecnologia, la musica ha approcciato nuovi processi creativi, i quali hanno inevitabilmente portato alla nascita di ibridi musicali, con risultati a volte esaltanti e a volte quantomeno grotteschi. L’hip-hop non poteva sottrarsi a questa tendenza, in quanto geneticamente portato ad essere un melting pot (etnico, sociale e creativo). Così rapper e beatmaker hanno unito le forze con dj e producer EDM (Electronic Dance Music), Dubstep e Trapstep, mischiando le carte in tavola trascinati da curiosità e ancestrale bisogno evolutivo.
Ecco dieci esempi – ben riusciti, per fortuna – di quel che queste collisioni a fari spenti possono generare.

Migos, Y.R.N. (The Remixes) (2013)

I sempre più frequenti progetti hip-hop/EDM hanno portato la nota piattaforma di Livemixtapes a creare la sezione Club, dedita ad ospitare qualsiasi progetto che abbracci l’elettronica e tutte le possibili variazioni sul tema. Lo stesso sito commissiona, saltuariamente, dei mini-pacchetti con remix dei mixtape che hanno riscosso particolare successo. Il trio di Atlanta dei Migos, attualmente, è sulla cresta dell’onda grazie al recente mixtape Y.R.N. che ha conquistato critica e, a quanto pare, pure Drake (ah, l’importanza degli endorsement). Questo breve tape conta 9 tracce, concentrate sulle loro maggiori hit, “Bando”, “Versace” e “Hannah Montana”.

Y.R.N. (The Remixes):

K.E. On The Track, The Art Of Trap (2013)

La EDM ha, in verità, conquistato un po’ tutti, produttori hip-hop compresi. Tra tutti, quello che vi si è cimentato con più focus – e soprattutto coi migliori risultati – è K.E., produttore che ha rimpinguato e graziato le recenti uscite di gente come Future, DJ Khaled, T.I., Chief Keef e altri con le proprie strumentali dure ma al contempo ricercate nelle melodie.
The Art Of Trap è il suo miglior progetto EDM, cadenzato ma abbastanza ricco di influenze bass e trapstep per conquistare nella brevità delle sue 7 tracce, grazie anche alle strofe degli ospiti Pac Man, TK e soprattutto Juicy J, autentica istituzione del rap da strip club.

The Art Of Trap:

Patrizio Corda

About the author

Annalisa Nicastro

Annalisa Nicastro

Mi riconosco molto nella definizione di “anarchica disciplinata” che qualcuno mi ha suggerito, un’anarchica disciplinata che crede nel valore delle parole. Credo, sempre e ancora, che un pezzetto di carta possa creare effettivamente un (nuovo) Mondo. Tra le esperienze lavorative che porterò sempre con me ci sono il mio lavoro di corrispondente per l’ANSA di Berlino e le mie collaborazioni con Leggere: Tutti e Ulisse di Alitalia.
Mi piacciono le piccole cose e le persone che fanno queste piccole cose con amore e passione

error: Sorry!! This Content is Protected !!