Cookie Policy

A propos de Pop Corn

Filmnoir @ Libreria Nuova Ave, RC

Katia Colica
Scritto da Katia Colica

I Filmnoir alla libreria Ave tra poetica e sound

Una poesia che si nutre di ombre e urla, che si alimenta di paure e sfide perdute. E che, soprattutto, non si può scollare dal suo doppio: la musica.
Il sesto incontro dell’evento “L’Autore in Vetrina”, alla storica libreria Nuova Ave di Reggio Calabria, comincia dalla presentazione del nuovo libro di Alessandro Pennacchio “Doom o mistica delle viscere”, Edizioni Clinamen. Ma la poesia di Pennacchio non può essere separata dalla sua musica, così la metamorfosi dalla presentazione classica al concerto dei Filmnoir è naturale. A parlarne è Fortunato Mannino che intrattiene un numeroso pubblico, coinvolgendolo grazie a una raffinata ed elaborata critica senza tralasciare l’esperienza umana che ha portato Alessandro Pennacchio a rivolgere la sua penetrante sensibilità verso quella parte di mondo emarginato, ritenuto inutile; se non dannoso.
La lettura di Mannino non prescinde dal binomio poesia-musica, rilevando un prezioso parallelismo con Cecco Angiolieri che regala ai presenti una visione alternativa e interessante dell’opera. Mannino indaga metrica e significanze, riponendo sulla serata interrogativi che potranno essere rivelati – o perché no: sottaciuti – proprio dal set live che segue la presentazione.
La formazione apre il concerto con parole feroci, tuttavia condite da suoni che le contrastano per la loro armonia dolcemente plastica: “Un altro morto sulla 106” scopre immediatamente un gruppo dalle sonorità rinnovate e pulite pur conservando l’alchimia rock di suoni e di suggestioni che lo stile della band porta avanti dal 2006, diventando sostanziale e caratterizzante. Lo sguardo verso gli spettri metropolitani, gli ultimi, coloro che praticano una resistenza quotidiana per non soccombere ai colpi della vita, si snoda nelle successive canzoni della serata che pescano dal repertorio più recente: “Dentro i cessi dei bar”, “Quanto costa un uomo” e le successive song, regalano al pubblico un rock dilatato dalle sfumature garage.
I suoni sono quadrati, il basso elettrico di Antonio Aprile conferma la sua originale impronta melodica e limpida, la batteria di Francesco Maria Parisi si propone perfetta e con grande personalità spingendo coi suoi colpi la chitarra di Domenico Macheda che si scompone in note tanto chiare quanto suggestive. Il frontman Pennacchio al microfono modula i suoi testi cucendo nell’atmosfera un particolare mantello armonico di inquietudine. L’estetica del suono risulta più limpida e seducente, rivelando un gruppo maturo e completo in cui si conferma la storica sonica rock, ma con disciplina e competenza.
Un live voluto dal libraio Fabio Saraceno all’interno di una tra le rassegne culturali estive più apprezzate della città, che si proietta con forza e ambizione verso un consistente e concreto perfezionamento del progetto.

About the author

Katia Colica

Katia Colica

Katia Colica è scrittrice, giornalista e sceneggiatrice. Ha pubblicato il testo teatrale Un altro metro ancora - Monologo sul bordo della vita, a cura di Città del Sole Edizioni, messo in scena da SpazioTeatro.
Per Ottolibri ha pubblicato il romanzo Lo spazio adesso. Nel 2013 per IRE ha pubblicato la silloge Parole rubate ai sassi. Per Città del Sole Edizioni ha pubblicato Ancora una scusa per restare – Storie di ordinaria invisibilità in una notte metropolitana, un reportage-fiction e Il tacco di Dio, romanzo/reportage adottato come libro di testo dall’Università Mediterranea.
Ha contribuito all’antologia poetica Saper leggere il libro del mondo – Volume II, pubblicata a cura della Fondazione De Andrè. Nel 2007 ha pubblicato Col mare dentro, per un’antologia di Oscar Mondadori. Ha una rubrica fissa, “Briciole per i passeri” in Sdiario di Barbara Garlaschelli. Dal 2002 conduce delle ricerche sulle dinamiche urbane per il centro studi Club Ausonia.
È socia fondatrice di Adexo e gestisce i rapporti con i media per numerosi eventi e manifestazioni nazionali e internazionali. È, inoltre, web content manager, digital pr, correttrice bozze, editor e ghost writer per aziende, associazioni e case editrici che si avvalgono di consulenze esterne.
È docente dei corsi di scrittura “Fiction”, “Redattore per casa editrice” e di alcuni moduli dedicati alla comunicazione, alla scrittura digitale e alla revisione testi.

error: Sorry!! This Content is Protected !!