Cookie Policy

Sound&Vision

Django Festival, Day two

Erminio Garotta
Scritto da Erminio Garotta

Al prossimo anno, Django festival, hai lasciato il segno non puoi fermarti qui!

Sì, c’è stato anche il tempo per ballare. Sono bastati veramente pochi accenni di swing e subito è partito il ballo. Anche questo è Django festival e SOund36 c’era anche oggi.
Le jam session prima dei concerti ci hanno portato alle memoria un paio di film che potreste vedere per rendervi conto di cosa è il gipsy, il manouche, il be pop, lo swing…Uno è Chocolat, ricordate il bel gitano? l’altro è un film di Woody Allen che ha una colonna sonora che avremmo potuto sostituire con tutto quello che abbiamo ascoltato oggi e ieri, Accordi e Disaccordi.
Poi sono arrivati i concerti, il primo gruppo, Latchepen, Inglesi che vogliono condividere il loro amore per lo swing, e lo fanno molto bene!

Il secondo gruppo, italianissimo, Clan Zingaro, che ha messo lo swing e il be pop in brani Italiani molto conosciuti, ci hanno anche fatto sentire pezzi scritti da loro e hanno avuto subito grande presa sul pubblico con brani che potevano essere canticchiati durante l’esecuzione.

L’ultimo gruppo, Paulus Schafer trio, (olandese) ha messo la parola fine al Django Festival con un potente suono gipsy. Paulus Schafer è arrangiatore, compositore ed è considerato una dei più talentuosi chitarristi jazz manouche. Paulus è nato in una comunità gipsy e li ha formato il trio che abbiamo sentito questa sera
Al trio si è aggregato il clarinettista Giacomo Smith, giovane jazzista molto quotato sulla scena londinese.

Ci è dispiaciuto veder terminare questa due giorni di “libertà”, dove ognuno si è calato nel mondo gipsy a modo proprio, chi con la musica chi con il modo di vestire e chi semplicemente sognando un enorme barca su cui vivere sulle note che tutti i musicisti presenti ci hanno regalato.
Al prossimo anno, Django festival, hai lasciato il segno non puoi fermarti qui!

ringraziamo
Manuela Petracca
Parole e dintorni
Spirit de Milan

About the author

Erminio Garotta

Erminio Garotta

error: Sorry!! This Content is Protected !!