Cookie Policy

Sound&Vision

Diodato @ Largo Venue

Bruno Acquaro
Scritto da Bruno Acquaro

Diodato si conferma uno dei cantautori più interessanti del panorama musicale italiano.

Non è stata la pioggia, caduta in quantità sulla Capitale, a scoraggiare il pubblico accorso al Largo Venue. E così in tanti hanno sfidato il maltempo per non mancare all’appuntamento con Diodato, che ha chiuso a Roma il suo tour estivo. Iniziato a giugno, il Tour Estate 2018 ha portato Diodato ad esibirsi in tutta Italia, riscontrando ovunque grandi consensi.
Tre album in studio in pochi anni, due partecipazioni al Festival di Sanremo, ed una notevole attività live, Diodato si conferma uno dei cantautori più interessanti del panorama musicale italiano. La sua proposta ha le radici nel cantautorato tradizionale ma riesce a miscelare sapientemente rock-blues, chitarre elettriche e suoni moderni, con momenti acustici più riflessivi ed intimi. Il tutto tenuto insieme da arrangiamenti magistrali e grandi capacità vocali. Degna di nota è sicuramente la componente testi, che in Diodato è la chiave di volta per l’unione perfetta fra musica e parole.
La live performance romana si è confermata in linea con le già ottime aspettative. Diodato oltre ad essere un ottimo song writer è anche un valido performer live, capace di intrattenere e coinvolgere grazie alla profondità della sua musica.
La scaletta alterna ballad acustiche con brani dalla natura elettrica più graffianti e aggressivi, in un perfetto bilanciamento di quella che sembrano le due anime della musica del cantautore: quella più intima, fatta di parti quasi sussurrate, e quella più aggressiva ed orchestrale, dove ad aiutare Diodato scende in campo una band collaudata e precisa.

Articolo e Fotografie di Bruno Acquaro

 

About the author

Bruno Acquaro

Bruno Acquaro

error: Sorry!! This Content is Protected !!