Cookie Policy

Sound&Vision

Daniela Fiorentino Omaggia Edith Piaf

Mario Catuogno
Scritto da Mario Catuogno

Daniela Fiorentino ha coinvolto e suscitato applausi infiniti da tutto il pubblico presente. Senza parlare delle emozioni infinite che ci ha regalato

Grandissimo successo venerdì 6 novembre al teatro Biancardi di Avella per il concerto/reading di Daniela Fiorentino in “Omaggio ad Edith Piaf” il primo dei tre concerti/omaggio a tre miti della Musica previsti a novembre nell’ambito della Manifestazione “Clanio in Arte” organizzata dal Comune di Avella, di Roccarainola e di Sperone sotto la guida del Direttore Artistico Paolo Romano.
Spettacolo ispirato alla vita e alle canzoni della straordinaria cantante interpretata da una bravissima Daniela Fiorentino che con la sua voce e le sue qualità artistiche di attrice ci ha raccontato l’esistenza della Piaf, dalle umili origini nei sobborghi fino al grande successo internazionale e alla malattia e ancor prima alla felicità per l’amore più grande della sua vita, il pugile campione del mondo Marcel Cerdan e al grande dolore che la Piaf provò per la sua scomparsa prematura avvenuta per un incidente aereo proprio per raggiungere l’amata in tournée.
Daniela Fiorentino, la quale vanta un curriculum di tutto rispetto con molteplici esperienze tra musica, cinema e teatro, come la partecipazione all’ultimo film di John Turturro Passione, il musical “C’era una volta…. Scugnizzi” di Claudio Mattone, “Novecento Napoletano” di Bruno Garofalo e le collaborazioni di artisti come Fiorello e Claudio Baglioni, ha incantato il pubblico presente con la sua voce e le sue altissime capacità interpretative in brani anche molto particolari e difficili della carriera musicale della grande Edith Piaf.
Brani come Milord, Hymne a l’Amour, Mon Dieu, Sous le ciel de Pariso Daniela e tutti i musicisti presenti sul palco (Giosi Cincotti alla fisarmonica, Ciro Cascino al piano, Alessandro Anzalone al contrabbasso, e Davide Esposito alla Batteria) con una versione particolarissima di “Les Feuilles Mortes” in lingua inglese e di altri due brani famosissimi come “La vie en rose” e “Non je ne regrette rien”.
Due i bis richiesti a gran voce con i quali Daniela e i suoi musicisti hanno salutato il pubblico “La Foule” e “Mon Manège à moi” interpretati con una carica interpretativa molto forte e una gestualità e una grinta particolare, che fa ben capire il motivo per il quale lo spettacolo è stato premiato nel giugno 2015 nell’ambito del Premo Leo Ferrè a San Benedetto del Tronto e  sarà presentato a Montreal il prossimo 28 Novembre, entrambi risultati meritatissimi vista la qualità del concerto e la bravura indiscussa come cantante e come attrice di Daniela Fiorentino.
Prossimo appuntamento della Rassegna “Clanio in Arte” venerdì 13 novembre, sempre al teatro Biancardi, con Francesca Maresca in Omaggio a Mina.

Testo di Annamaria De Crescenzo
Foto di Mario Catuogno – Spectra Foto

About the author

Mario Catuogno

Mario Catuogno

Miope da sempre, la messa a fuoco manuale non è stata mai facile per me. Mi venivano bene solo i panorami. Ringrazio la tecnologia per la MAF automatica e altre diavolerie, mai soddisfatto delle mie foto

error: Sorry!! This Content is Protected !!