Pop Corn

Claudio Sottocornola – Saggi Pop

Fortunato Mannino

Questo libro vi cambierà l’approccio e la prospettiva con cui parlerete di Musica

Mi sono chiesto più volte come raccontare il libro che sto per proporvi, e da quale prospettiva, e devo dire che una risposta vera e propria non l’ho trovata. Di certo l’approccio sarà molto umile, perché il rigore scientifico con cui la Musica Pop viene raccontata è indiscutibile. Claudio Sottocornola, autore del libro, è, infatti, una personalità di primo piano del nostro panorama culturale: Ordinario di Filosofia e Storia, Docente di Storia della Canzone e dello Spettacolo, scrittore, giornalista, collaboratore di emittenti radio e Tv. Un curriculum che basterebbe da solo a trascinarvi in libreria e che renderebbe superflue le parole di chiunque. Ma il compito di chi scrive è quello di condividere informazioni e riflessioni e, dunque, eccomi qui a presentare Saggi Pop – indagini sull’effimero essenziale alla vita e non solo (Marna Editore). Come avrete capito, l’argomento del saggio è la Musica Pop, ovvero quella tipologia di Musica che, sotto certi aspetti, è ora più lontana dal mio sentire. Il dubbio, dopo la lettura di questo saggio, è d’obbligo. Un dubbio che nasce dalla visione d’insieme che il prof. Claudio Sottocornola propone. Infatti, se è facile contrapporre alla Musica Pop quella Classica, considerata colta, un po’ meno facile è declinare le tipologie della Musica Pop e accettare che quella che si considera impegnata non sia altro che una sfaccettatura della medesima forma comunicativa. Cosa non da poco, se ci si pensa bene.
La seconda riflessione, che è sorta spontanea alla fine di questo corposo e interessantissimo saggio, è questa: quanto poco sappiamo e quanto superficiale sia l’approccio alla Musica. Eppure non vi è giornata in cui, per scelta o per caso, ci incontriamo con Essa o discutiamo e diamo giudizi sul quel cantante o sul quel programma. Tendiamo ad esaltarne un aspetto e ne critichiamo altri, sottovalutando il fatto che, in tutte le sue forme, la Musica è specchio fedele dei tempi, oltre ad essere l’unica arte che non ha mediazione di pensiero e con un formidabile potere evocativo.
Il saggio consta di più di cinquecento pagine e gli argomenti abbracciano un arco temporale molto lungo toccando, come giusto che sia, anche altre tematiche: dal cinema alla televisione, dai talent alla moda. Ai saggi veri e propri fa seguito una corposa appendice, nella quale confluiscono interviste, una sezione dedicata al Festival, le lezioni-concerto e… tanto altro. Individuare, dunque, un saggio in particolare non è facile ma, da insegnante e appassionato di Musica, I Giovani e la Musica non poteva passare inosservato alla mia attenzione. Una disamina lucida che evidenzia quanto e come sia cambiato nel tempo il ruolo della Musica. Si parte dagli anni dell’emancipazione e dal senso di appartenenza, che caratterizzava la generazione dei ’50, all’impegno sociale e alla contestazione della fine dei ’60, fino ad arrivare, lentamente e inesorabilmente, all’attuale società liquida caratterizzata dalla mancanza di punti di riferimento certi e nella quale ego e individualismo dominano. E se per traslazione tutto ciò che riguarda la Musica riguarda la società, è difficile che, in tempi brevi, nonostante l’urgenza ambientale e le crisi politiche ed economiche impongano una seria riflessione sul futuro dell’umanità, i giovani e una Musica sempre più legata al mercato e all’effimero apparire si riprendano quel ruolo guida che, più o meno inconsciamente, hanno restituito ad un sistema che avrebbero voluto sovvertire.
Un testo come quello del prof. Claudio Sottocornola ha il merito di contestualizzare storicamente e socialmente ciò che, per sua natura, è fluido e apparentemente marginale. La struttura saggistica evita che la lettura risulti dispersiva. Inutile ripetere che chi si approccia a questo libro se non cambierà, come è normale che sia, il suo modo di fruire la Musica, sicuramente, cambierà l’approccio e la prospettiva con cui parlerà di Musica.
Un bel regalo da fare a chi pensa di sapere tutto o quasi sulla Musica.

About the author

Fortunato Mannino

Fortunato Mannino

error: Sorry!! This Content is Protected !!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Con questo sito acconsenti all’uso dei cookie, necessari per una migliore navigazione. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai su https://www.sound36.com/cookie-policy/

Chiudi