Cookie Policy

Sound&Vision

Claudio Simonetti’s Goblin @ Tiki Taka Village – Francavilla Al Mare

Giovanni Panebianco

Pubblico incredulo e sbalordito per aver assistito a un anniversario che è stato un evento più unico che raro.

Un concerto lontano anni luce dalla classica dimensione live. Mai avevo assistito alla proiezione di un film su maxi schermo con, in contemporanea, una band intenta a ricalcarci addosso la colonna sonora direttamente sul palco, in tempo reale. La pellicola è il capolavoro dell’horror del maestro Dario Argento Suspiria, ispiraro al romanzo “Suspiria De Profundis” dello scrittore inglese Thomas de Quincey, che ha da poco spento le quaranta candeline. Il gruppo in questione, invece, sono i Claudio Simonetti’s Goblin, incarnazione dei seminali Goblin, di cui lo stesso Simonetti è stato membro fondatore. Ad accompagnarlo sullo stage troviamo gli ex Daemonia Bruno Previtali, alla chitarra, e Titta Tani, alla batteria, con l’aggiunta di Cecialia Nappo, già con Black Mamba ed Adimiron, al basso. L’atmosfera al Tiki Taka Village di Francavilla Al Mare era surreale: centinaia di persone in religioso silenzio raccolte a contemplare come in un unico momento la storia del cinema potesse fondersi con quella della musica. Il tutto condito da un’aria cupa e oscura, senza che nessuno osasse emettere un singolo fiato. Per oltre un’ora e mezza, ovvero la durata del film, questa è stata la summa dell’ambiente circostante. Terminata la proiezione, i Claudio Simonetti’s Goblin, si sono scatenati, eseguendo a raffica i classici del loro repertorio, deliziando i presenti con un set in cui spiccavano le varie “Phenomena”, “L’Alba Dei Morti Vivienti” e, naturalmente, “Profondo Rosso”, che ha chiuso una performance impeccabile, priva di una qualsivoglia sbavatura. A concerto concluso, inoltre, la band si è concessa per foto e autografi ad un pubblico incredulo e sbalordito, o forse solo conscio di aver assistito a un anniversario che è stato un evento più unico che raro.

Articolo e Fotografie di Giovanni Panebianco
30/08/2018

 

 

About the author

Giovanni Panebianco

Giovanni Panebianco

error: Sorry!! This Content is Protected !!