Sound&Vision

Chiara Pancaldi Trio & Cyrus Chestnut in “I walk a little faster”

Una bellissima atmosfera da puro jazz club nella splendida sala dell’Hotel de La Ville di Avellino grazie al concerto di Chiara Pancaldi Trio con Darryl Hall al contrabbasso e Bernd Reiter alla batteria con la presenza di uno dei pianisti jazz più bravi sulla scena internazionale Cyrus Chestnut. Organizzato dall’Associazione ISenzaTempo di Avellino per la rassegna jazz ideata e curata dal Direttore Artistico Luciano Moscati per la presentazione del nuovo disco “I Walk a Little Faster” (Miglior disco dell’ anno 2015 in Giappone, prodotto da Jeremy Pelt, il noto trombettista ed esperto conoscitore di vocal jazz) il quale comprende delicate gemme sonore sapientemente selezionate dal songbook Americano e quasi tutte arrangiate dalla Pancaldi.
Nata a Bologna nel 1982, Chiara Pancaldi si dedica allo studio del pianoforte sin da piccina. Lo strumento affianca da sempre il canto che la giovane intraprende, in primis, da autodidatta. Agli studi in conservatorio, dove si laurea in canto jazz con il massimo dei voti, segue la partecipazione a numerosi seminari tenuti da autentiche star (Rachel Gould, Roberta Gambarini, Harold Mabern, Vincent Herring, Barry Harris) e la vincita di una borsa di studio ai clinics della Berklee Summer School ad Umbria Jazz. Ma è il magico incontro con Michele Hendricks che induce la Pancaldi a dedicarsi al jazz a tempo pieno, con risultati sorprendenti ben documentati dall’album d’esordio The Song Is You (Dodicilune, 2012) e da numerose esibizioni in prestigiosi festival e jazz club. Se già il primo album è stato un autentico successo, che ha convinto sia critici musicali che gli appassionati del jazz, questo nuovo album conferma le straordinarie doti vocali ed interpretative della Pancaldi e lo dimostra nel fatto che sta portando la Pancaldi in un tour che sta toccando le maggiori città europee e italiane. Nonostante l’esecuzione di brani ascoltati nel tempo dalle più grandi interpreti del jazz, che hanno fatto davvero la storia del jazz stesso, Chiara non gioca con le parole, e canta con il cuore e una straordinaria intonazione, emozionando il pubblico presente non solo con una tecnica vocale davvero curatissima che testimonia lo studio accurato che la cantante ha dedicato a tale genere musicale in questi anni ma anche per la sincerità e l’amore con il quale si approccia a tale musica che, come affermato a fine concerto dalla stessa cantante “non credo di essere anacronistica a presentare un repertorio di standard perché penso che essi siano ancora molto attuali e che la musica non si può definire per stilemi ma per la sincerità e l’amore con i quali viene suonata e cantata.
“Mi auguro profondamente che siano proprio questa sincerità e questo amore che io provo ogni volta che sono su un palco arrivi a tutti voi stasera che siete qui così numerosi”. Tutti i brani della serata stessa eseguiti in maniera perfetta come “Would it be lovely”, “Don’t be on the Outside”, “Show me”, la splendida versione accompagnata dal solo pianoforte di Chestnut di “Wild is the wind”, il brano che ha dato il nome all’album stesso “I walk a little faster “, concludendo il concerto con un’emozionante quanto applauditissima versione di “My Shining hour”.

Articolo di Annamaria De Crescenzo
Foto di Mario Catuogno – SpectraFoto

About the author

Annamaria De Crescenzo

Annamaria De Crescenzo

Amante del ballo praticamente da sempre, la sua vita ludica è cambiata con l'incontro fortuito con una Nikon, ora riempie i vuoti lasciati dal ballo facendo foto e scrivendo recensioni sugli eventi musicali.

error: Sorry!! This Content is Protected !!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Con questo sito acconsenti all’uso dei cookie, necessari per una migliore navigazione. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai su https://www.sound36.com/cookie-policy/

Chiudi