Cookie Policy

Sound&Vision

Camille Bertault/ Marianne Mirage @ JAZZMI

Erminio Garotta
Scritto da Erminio Garotta

noi ci inchiniamo con il cappello in mano di fronte a tanta bravura!

Anche questa sera (7 Novembre ndr.) JAZZMI ci stupisce! Attendiamo Camille Bertault, ma, una piacevole sorpresa ci fa cominciare in grande stile la serata.
Un progetto ambizioso, per una voce che sin dalle prime “uscite” non nasconde la predilezione per la musica black e soul, quello che Marianne Mirage, che abbiamo visto a Sanremo nel 2017 e ora con etichetta Sugar, questa sera porta sul palco del teatro della Triennale di Milano, un omaggio a Billie Holiday. Un assaggio delle sue abilità canore e subito scopriamo con piacere che con facilità Marianne raggiunge l’obiettivo. Il pubblico apprezza questa performance e ricambia con sonori applausi. Marianne è accompagnata da due “torri” del jazz Italiano. Gianluca Di Ienno al pianoforte e Paolino Della Porta al contrabbasso. Dichiarare questa performance opening act ci sembra riduttivo, potremmo dire un concerto nel concerto, brava Marianne.
Dopo questa prima parte, Camille Bertault, per la prima volta a Milano, inizia la sua performance. Si dimena sul palco, una serie di vocalizzi ci immergono in armonie classiche, d’altronde Camille ha un percorso di studi musicale classico, ma le sue capacità vocali sono senza catena, libere, ironiche, a volte sembrano irriverenti, ma quando, nonostante il suo stile accattivante e personale, (difficile trovare una cantante jazz così “libera” e frizzante), le parole che vengono impresse sulle tavole del palco del teatro sono JOHN COLTRANE “Pas de Géant” (Giant Steps) la voce di Camille trasforma il virtuoso sassofono di Coltrane in una grandissima esibizione della sua capacità vocale. E noi ci inchiniamo con il cappello in mano di fronte a tanta bravura!
Questa sera abbiamo rivissuto la storia musicale di due giganti della storia del Jazz, non abbiamo dubbi che siano stati ottimamente omaggiati da entrambe le cantanti.
Come sempre un ringraziamento a Ponderosa, A Buzz supreme, Fabio Vergani, Jazzmi, Triennale di Milano

Camille Bertault

Marianne Mirage

 

About the author

Erminio Garotta

Erminio Garotta

error: Sorry!! This Content is Protected !!