Cookie Policy

News

Appello a Fazio: Sanremo Ricordi Roberto “Freak” Antoni

Annalisa Nicastro

Anche SOund36 si unisce all’APPELLO A FAZIO: SANREMO RICORDI ROBERTO “FREAK” ANTONI
Una richiesta del Club Tenco, Mei – Meeting delle Etichette Indipendenti e Musica da Bere

La scomparsa a Bologna di Roberto “Freak” Antoni, leader degli “Skiantos” e grande animatore culturale, ha lasciato una traccia indelebile nel mondo della musica, dello spettacolo e della cultura, rimpiangendone tutti per sempre l’acume, l’intelligenza e l’ironia strepitosamente confermate in ogni occasione di una sua presenza in un evento, sia di musica dal vivo che come scrittore, sia come conduttore che in qualità di performer a tutto tondo.
Una scomparsa che rimpiangeremo a lungo per la sua capacità di avere anticipato i tempi su diversi fronti e averli saputi cogliere e apprezzare con ironica sagacia.
Con Roberto “Freak” Antoni se ne va un pezzo importante della storia del rock, e non solo, un anticipatore dello straordinario “Movimento del ’77” e un ispiratore di tanti mondi culturali vicini al rock, come quelli del fumetto e della letteratura, oltre ad essere stato importante pioniere del punk italiano.
Per questo, Enrico de Angelis del Club Tenco, Giordano Sangiorgi del Mei – Meeting delle Etichette Indipendenti, e Davide Vedovelli di Musica da Bere, tre kermesse musicali che hanno premiato l’attività musicale e culturale di Roberto “Freak” Antoni, chiedono, con questo appello pubblico, a Fabio Fazio che il Festival di Sanremo, che si sta per tenere, un festival legato ai temi della contemporaneità e della bellezza, di ricordare degnamente Roberto “Freak” Antoni, un pioniere della nuova musica in Italia e di un modo originale e unico di fare cultura intorno alla musica, “contemporaneo e bello”.

About the author

Annalisa Nicastro

Annalisa Nicastro

Mi riconosco molto nella definizione di “anarchica disciplinata” che qualcuno mi ha suggerito, un’anarchica disciplinata che crede nel valore delle parole. Credo, sempre e ancora, che un pezzetto di carta possa creare effettivamente un (nuovo) Mondo. Tra le esperienze lavorative che porterò sempre con me ci sono il mio lavoro di corrispondente per l’ANSA di Berlino e le mie collaborazioni con Leggere: Tutti e Ulisse di Alitalia.
Mi piacciono le piccole cose e le persone che fanno queste piccole cose con amore e passione

error: Sorry!! This Content is Protected !!