Cookie Policy

Sound&Vision

Angela Baraldi @ Lanificio159

Stefano Ciccarelli

Angela ha dato tutto quello che poteva scendendo a cantare anche in mezzo al pubblico con un concerto dal sapore rock che solo certi artisti e certi locali sanno offrire.

Quando cinque anime rock si uniscono non può che nascere qualcosa di esplosivo.  Non è necessario suonare al Wembley Stadium o al Madison square garden o a San Siro. Per ascoltare ottimo rock basta andare in un locale tra la Tiburtina e la  Nomentana, una zona dove una volta “i tram non andavano avanti più” che oggi è divenuto uno dei cuori pulsanti dell’underground musicale romano.
Questo in poche parole è quello avvenuto pochi giorni fa al Lanificio159 dove si è esibita la rocker bolognese Angela Baraldi che ha all’attivo una carriera con molte sfaccettature che vanno dal rock al pop, dal teatro al cinema alla tv.
In passato è stata una delle coriste principali di Lucio Dalla che
ebbe un influsso decisivo sulla sua formazione musicale e che
intravide in lei un carattere forte ma anche una voce roca e potente
che imprimeva un vena trasgressiva e vera in ogni pezzo che cantava.
Successivamente ha avuto ruoli importanti nel cinema (protagonista in Quo Vadis baby di Salvatores) in teatro ed anche in TV (La Compagnia del cigno su Rai1).
Nella serata al Lanificio è stata coadiuvata dal padrone di casa, il
polistrumentista Roberto Angelini, da Marina Rei che questa volta si
è espressa unicamente alla batteria, dal violinista Andrea
Ruggiero e dal talentuoso Fantuz alla chitarra.
Di fronte ad un pubblico competente e partecipe la rocker bolognese ha interpretato i suoi brani più significativi tra cui Anidride
Solforosa con cui duettò proprio col grande Lucio Dalla e molti
pezzi del suo ultimo lavoro uscito nel 2017 titolato “Tornano
sempre
Angela ha dato tutto quello che poteva scendendo a cantare anche in mezzo al pubblico con un concerto dal sapore rock che solo certi artisti e certi locali sanno offrire.

Testo e foto di Stefano Ciccarelli

About the author

Stefano Ciccarelli

Stefano Ciccarelli

error: Sorry!! This Content is Protected !!